vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il bilancio non passa per un voto, cade la Giunta e si torna al voto

Più informazioni su

CASALBORDINO – E’ finita 9-8 dopo 3 ore di dibattito. A Casalbordino non passa il bilancio e si torna al voto. Il dramma del centrosinistra casalese era stato già ampiamente annunciato ieri dal sindaco, Remo Bello, che in un comizio, anticipando quello che sarebbe successo oggi in aula, aveva già lanciato la nuova lista con cui si presenterà alle elezioni del maggio 2011: si chiamerà Piazza pulita.

L’ultimo giorno. Il voto di oggi segna la fine della Giunta di centrosinistra, in carica dal 2006. Per gestire l’ordinaria amministrazione verrà nominato un commissario prefettizio, che traghetterà il Comune fino al voto. Confermato in Consiglio comunale il “no” dei 4 dissidenti: Luca Romano, Giuseppe Scafetta, Giuliano Di Rito e Sara Bernardo, questi ultimi due rispettivamente ex vice sindaco ed ex assessore estromessi dalla Giunta.

Il futuro. “Almeno – commenta amareggiato Remo Bello – i traditori si sono autoesclusi. La questione non è il bilancio: in tre anni – sostiene il primo cittadino uscente – abbiamo investito un milione di euro in opere publbiche e risanato i conti del Comune. Si tratta di risentimenti personali nei miei confronti”. Ma Bello pensa già alle prossime elezioni: “Mi ripresenterò con i fedelissimi”, gli assessori Piscicelli, Cocchino, D’Agostino, D’Amario, Travaglini e Galante. “La nuova lista – annuncia – si chiamerà Piazza pulita”.

Più informazioni su