vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Perimetro del Parco della Costa teatina, dibattito indetto da Sel e Prc

Più informazioni su

VASTO – Un dibattito pubblico per sbloccare la vicenda relativa al perimetro del Parco nazionale della Costa teatina. Si terrà giovedì prossimo, 7 ottobre, nei musei civici di Palazzo D’Avalos. E’ organizzato dai consiglieri comunali di Rifondazione comunista e di Sinistra ecologia e libertà. Le forti polemiche dell’ultimo Consiglio non sono ancora alle spalle. Il voto unanime sul rinvio di ogni decisione non ha cancellato i contrasti che in aula sono emersi non solo tra forze politiche contrapposte, ma anche all’interno della stessa maggioranza di centrosinistra.

Discussione che Prc e Sel definiscono “una futile diatriba tra chi dà per scontato che l’inserimento del 70% del territorio vastese all’interno del Parco possa ingessare un intero territorio e chi, come noi, pensa che ci sia bisogno di un approfondimento con esperti e funzionari di parchi e riserve, prima di emettere giudizi. Nonostante questa chiara posizione politica – sostendono i due capigruppo, Fabio Smargiassi e Maurizio Vicoli – registriamo, da parte di alcuni consiglieri comunali di maggioranza e minoranza, l’accusa, a noi forze di sinistra, di un no ideologico allo sviluppo come se questo non possa attuarsi con percorsi ecosostenibili”, come “il progetto della pista ciclabile lungo l’ex tracciato ferroviario, con il recupero delle ex stazioni e la messa in sicurezza delle gallerie, la creazione di aree ristoro e, ove possibile, di  tutte le infrastrutture adeguate al miglioramento di servizi. In questo contesto, il Parco diventa un utile strumento di pianificazione, oltre che un opportunità di nuovi investimenti legati ai conseguenti finanziamenti”.

Il dibattito. Parco nazionale della Costa teatina: potenziale sviluppo o ingessamento? Questo il tema dell’incontro pubblico dche si terrà giovedì, alle 18, nei musei civici di Palazzo D’Avalos. Previsti gli interventi di Fabio Vallarola, dell’Area Marina Protetta di Torre Cerrano, in provincia di Teramo e di Andrea Natale, direttore della Riserva regionale Lecceta di Torino di Sangro.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su