vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Giornata nazionale sindrome di Down, partecipa anche l'Arda

Più informazioni su

VASTO – Da Giuliano Giammichele, presidente dell’associazione Arda, riceviamo e pubblichiamo:

Anche quest’anno, la seconda domenica di ottobre , il tradizionale appuntamento con la Giornata Nazionale delle persone con sindrome di Down , organizzata dal CoorDown – Coordinamento Nazionale Associazioni delle persone con sindrome di Down Onlus sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica .
     Al centro della Giornata Nazionale 2010 c’è la scuola :
“Una scuola di qualità è un diritto , anche per gli alunni con sindrome di Down!”
     L’obiettivo inderogabile è una vera inclusione scolastica . Una scuola di qualità è un diritto e , da sempre , è in cima alla lista delle priorità del CoorDown .
     Il tema quest’anno , è purtroppo ancora più di attualità a causa di decisioni politiche e economiche che , invece di agevolare , penalizzano il percorso formativo degli alunni con sindrome di Down : la composizione di classi con 25-30 alunni , gli avvicendamenti e i ritardi nella nomina degli insegnanti di sostegno , la mancanza di un tetto massimo di alunni nella stessa classe  , la consuetudine di accorpare gli alunni con disabilità con un unico insegnante di sostegno fuori dalla classe , l’utilizzo dell’insegnante di sostegno per supplenze .
     I dati raccolti da una recente indagine conoscitiva promossa dal CoorDown dimostrano che il 37% delle classi frequentate da alunni con disabilità supera il limite dei 22 alunni , nonostante le disposizioni contenute nel DPR 81/09, art. 5, comma 2 .
     Anche se spesso ignorati , non rispettati o “dimenticati” , gli strumenti legislativi utili proprio a promuovere e a tutelare l’inclusione scolastica delle persone con disabilità esistono :
– la Legge Quadro 104/92 ;
– la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità , recentemente ratificata dal Parlamento (L. 18/2009) ;
– le Linee Guida pubblicate dal MIUR il 4 agosto 2009 ;
– la recente Sentenza della Corte Costituzionale n° 80/2010 che riconosce come essenziale il diritto costituzionalmente garantito dell’inclusione scolastica .
     La campagna di comunicazione 2010
     “quando la scuola è senza barriere ;
       quando la scuola aiuta a crescere ;
       quando la scuola ha le competenze e i sostegni necessari anche per gli alunni con sindrome di Down ……allora sì che la scuola è completa!”
     Se la scuola è di qualità , anche il futuro è di qualità ….
     Le Associazioni chiedono che il diritto allo studio degli alunni con disabilità sia sempre esercitato in modo che il percorso scolastico diventi quell’opportunità di crescita e conoscenza a cui non possono e non devono rinunciare per diventare cittadini di un società “fattivamente inclusiva” .
     La Giornata Nazionale vuole sensibilizzare l’opinione pubblica per creare un nuova cultura che superi i pregiudizi e i luoghi comuni che ancora accompagnano le persone con sindrome di Down .
     Oggi , infatti , sono numerose le persone con sindrome di Down inserite attivamente nella società : persone che lavorano e che praticano , ad esempio , attività sportive a livello agonistico . E forse non tutti sanno che esistono anche , seppur con minore consuetudine , casi di persone con sdD che guidano la macchina , che si laureano , che vivono da soli o in coppia in piena autonomia .
     Le manifestazioni in oltre 200 i punti d’incontro in tutta Italia.

 

Più informazioni su