vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Elezioni 2011, ApI: Lorenzo Trovato fonda Alleanza per i giovani

Più informazioni su

VASTO – Ha 23 anni e studia Lettere all’Università La Sapienza di Roma. E’ Lorenzo Trovato il nuovo coordinatore di Alleanza per i giovani, il movimento giovanile del partito di Rutelli. “Ha già costituito un gruppo di una trentina di ragazzi”, assicura Davide D’Alessandro coordinatore di Alleanza per Vasto, il movimento politico gemello di Alleanza per l’Italia. Presentazione ufficiale stamani, al bar pasticceria Da Lino.

“Tra i miei coetanei – esordisce Trovato – c’è un preoccupante disinteresse per la politica. Il mio ingresso in politica è per combattere questo diffuso menefreghismo. Voglio spingere i miei coetanei a fare la stessa cosa. Ormai la politica si è ridotta a uno scambio di offese reciproche e accuse, senza proposte per il bene della città. Di certo, non saremo dei burattini che rispondono sempre sì a quello che dice il partito. Se mi candido alle elezioni? Si vedrà”.

“Questa è la dimostrazione che ApI e ApV danno a tutti la possibilità di partecipare”, commenta il consigliere comunale Alessandro La Verghetta. Costituiti anche due gruppi facebook attraverso cui diffondere nella rete Alleanza per i giovani.

Presenti anche Nicola Del Prete, Silvana Iacobucci e alcuni attivisti di Alleanza per Vasto. Si preparano all’assemblea pubblica del 30 ottobre, quando dirigenti e simpatizzanti sceglieranno il candidato sindaco dopo la relazione di D’Alessandro, che annuncia: “Tutti potranno intervenire. Ogni intervento durerà tre minuti”. Candidato sindaco, capolista tra i candidati consiglieri e coordinatore della campagna elettorale: questi i ruoli che verranno decisi nella convention alla Multisala del Corso. Il tutto mentre si continua a vociferare sul sondaggio telefonico che nei giorni scorsi la Ipr marketing ha svolto in città. “Posso dire – afferma D’Alessandro – che non lo hanno commissionato né ApV, né ApI, ma ho potuto visionare la relazione stilata dall’istituto demoscopico per via di un rapporto di amicizia che ho col committente. I risultati raccolti tra il 15 e il 17 ottobre dicono che il nostro progetto è credibile, che i vastesi sono delusi da come è stata condotta la città in questi ultimi 10 anni e che hanno voglia di far saltare gli schemi. Se il sondaggio ci attribuisse solo il 10%, non starei qui a parlarne”.

micheledannunzio@vastoweb.com

 

Più informazioni su