vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Forte (Pd) replica all'Udc: "Noi leali con Lapenna, ha lavorato bene"

Più informazioni su

VASTO – Nessuna intenzione di prendere il posto di Luciano Lapenna. Il segretario del Pd, Peppino Forte, lo chiarisce rispondendo ad Antonio Menna, che ha parlato di “auto-candidatura”.

“Il capogruppo dell’Udc – è la replica di Forte – dovrebbe essere a conoscenza, così come ho già avuto modo di precisare negli ultimi giorni, che le primarie di coalizione sono previste e codificate nello statuto nazionale ed in quello regionale del Partito democratico. Al candidato sindaco uscente che intende riproporre la propria candidatura, in base a quei documenti votati dalle relative assemblee, viene evitata la raccolta delle firme di presentazione della stessa candidatura. A Vasto, nel corso di una lunga e partecipata assemblea, gli iscritti hanno richiesto il ricorso alle primarie di coalizione che, in questi giorni, sono state rilanciate alle altre forze del centrosinistra”.

La scorsa settimana il Pd ha compiuto un giro di consultazioni per sondare gli umori di Italia dei valori, Sinistra ecologia e libertà e Rifondazione comunista sulle intenzioni di partecipare alle primarie. L’Idv ha ribadito che non lo farà, ma ieri, in una conferenza stampa tenuta dalla dirigenza locale insieme al senatore Alfonso Mascitelli, ha aperto uno spiraglio alla ricandidatura di Luciano Lapenna, che pure i dipietristi avevano messo in discussione. Ricostruire la coalizione con patti chiari: questo ha chiesto l’Idv.

Forte torna a ribadire la fiducia del Pd nel sindaco, “che ha bene operato in questi anni, ristabilendo in Comune le regole che mancavano e soprattutto la legalità. In più circostanze – sottolinea – noi del Pd ed i compagni di viaggio del centrosinistra abbiamo avuto modo di esaltare il lavoro svolto da Lapenna e dalla Giunta comunale nell’esclusivo interesse della collettività vastese”.

La replica a Menna. “Ogni illazione va rispedita al mittente con l’invito, se Menna lo riterrà
opportuno, anche ad un confronto democratico. Menna – ribatte Forte – probabilmente assillato da qualche problema di troppo che si sta creando all’interno del suo partito a Vasto per l’arrivo di qualche scheggia impazzita, ha bisogno di scaricare la tensione accumulata e lo fa rilasciando dichiarazioni che non hanno senso, almeno per quanto riguarda il mio partito, ovvero il Pd”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su