vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Menna (Udc): "Facendo le primarie il Pd sconfessa Lapenna"

Più informazioni su

VASTO – Lanciando le primarie per scegliere il candidato sindaco di Vasto, il Pd ha “bocciato senza appello l’operato del sindaco Lapenna”, mentre il centrodestra “è diventato l’emblema dell’incertezza e della confusione”. Bordate partono dal centro in entrambe le direzioni. Le lancia Antonio Menna, capogruppo dell’Udc in Consiglio regionale, secondo cui “Vasto si dibatte tra l’incudine e il martello, nel senso che i due schieramenti riconducibili al centrodestra (Pdl e Fli) e al centrosinistra (Pd e Idv), consolidano la loro inaffidabilità in una stucchevole competizione quotidiana”.

Le primarie annunciate dal Partito democratico sono, secondo i centristi, un modo di bocciare “senza appello l’operato del sindaco Lapenna il quale”, avviandosi a completare il primo mandato, “dovrebbe essere riconfermato e non messo alla porta. Con questa sua proposta, invece, Forte”, segretario del Pd, avrebbe secondo Menna, fatto strada alla “sua auto-candidatura a scapito di Lapenna. Inoltre, il rapporto con l’Idv di Antonio Di Pietro (e con le altre aggregazioni civiche che stanno nascendo) è minato da una sequela di contrasti e divergenze che rendono assai problematica la convivenza”.

Nel centrodestra, invece, si assisterebbe a “una situazione che sbriciola la credibilità” dei berlusconiani,
a causa di una “anomala e arrembante corsa alla candidatura, che ha del pirandelliano e
rivela uno sfaldamento politico e organizzativo e una profonda e insanabile frattura”. Menna aveva già annunciato a settembre che l’Udc si presenterà alle elezioni comunali della primavera 2011 con un proprio candidato sindaco.

micheledannunzio@vastoweb.com

 

 

Più informazioni su