vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vasto in musica /6. "Dromomania": primo album per "Le Scimmie"

Più informazioni su

VASTO – L’appuntamento di Vastoweb con la musica, a partire da questa settimana, si sposta al mercoledì. In questa sesta puntata conosciamo Le Scimmie, formazione composta da Angelo Xunah Mirolli alle chitarre e Mario Serrecchia alla batteria.

Incontriamo Angelo, per una piacevolissima chiacchierata, in cui ci racconta chi sono e come sono nate Le Scimmie. “Io e Mario siamo amici da tantissimo tempo. Tre anni fa mi venne in mente di mettere su un duo, chitarra  e batteria e allora decisi di coinvolgerlo. Lui, all’epoca, era impegnato in un altro progetto, così decidemmo di iniziare  a provare, senza impegno, per divertirci a suonare insieme. Ci trovavamo in sala prove, io iniziavo con dei riff di chitarra e lui metteva la parte ritmica. In poco tempo ci siamo trovati assolutamente coinvolti in questo progetto. Il nome che abbiamo scelto ci ricorda molto gli anni 70, periodo dal quale sin da subito abbiamo tratto ispirazione”.

A dicembre del 2007 Le Scimmie registrano il primo EP, L’origine. Un nome quanto mai simbolico, come a segnare un punto preciso dell’inizio del loro percorso musicale. Questo primo lavoro, molto grezzo, con un suono ancora privo di quella ricerca che oggi li contraddistingue, permette ad Angelo e Mario di suonare in giro per l’Italia, grazie alle tante recensioni positive. “Anche se andavamo ancora al Liceo – ci dice Angelo – prendevamo il treno e andavamo a suonare in tanti locali. Per fortuna non dovevamo portarci dietro la batteria! Io mettevo l’amplificatore in valigia e si partiva. Eravamo così contenti di andare a suonare che superavamo tutte le difficoltà legate a studio e viaggi”.

Nel febbraio 2008 Le Scimmie conquistano la semifinale del concorso Italia Wave, un altro bel riconoscimento per loro. Hanno anche la possibilità di partecipare ad un programma per artisti emergenti della 3, il gestore di telefonia, trasmesso sui videofonini. Il 2009 vede Le Scimmie rallentare  molto la loro attività. Vicissitudini personali e tanti altri problemi hanno fatto addirittura pensare a molti che la band si fosse fermata del tutto. E invece, ripresi in mano gli strumenti agli inizi del 2010, questi due ragazzi tornano all’Italia Wave, questa volta conquistando addirittura la finale di Avezzano. “Non ci aspettavamo davvero di riprendere a suonare insieme dopo un anno e avere subito dei consensi positivi. Avevamo dei pezzi nuovi, ma eravamo molto arrugginiti. Arrivare in finale ci ha dato quella spinta decisiva per riprendere il progetto con costanza e lavorare ai pezzi nuovi”. 

E’ così che tra marzo ed agosto di quest’anno Le Scimmie si chiudono in studio di registrazione per lavorare al loro primo vero album. Il risultato è Dromomania, cd di 10 tracce, che verrà presentato sabato 30 ottobre. “Ci piace definire Dromomania come un concept album. Potrebbe sembrare strano, visto che si tratta di brani strumentali, ma in realtà per noi c’è un filo logico che lega questi 10 pezzi. La cosa che mi piace che chiunque ascolti il cd possa trovare il suo percorso di ascolto, il suo personale filo conduttore che attraversa Dromomania”.

Di certo, il titolo dell’album  offre una chiave di lettura evidente. La dromomania è una disfunzione psichica di chi cammina nervosamente senza una meta. E’ il nervosismo della musica delle Scimmie, l’energia che trasmettono i brani. Nonostante siano solo in due, chitarra e batteria, trasmettono una forte carica, dovuta alla ricerca dei suoni, che attraversa ogni aspetto della performance. Dagli strumenti da utilizzare, fino al modo in cui suonarli. Rinchiudere la musica delle Scimmie nella categoria del rock psichedelico, da un lato aiuta a capire di cosa si tratta, ma dall’altro lascia scoperti alcuni lati della loro produzione.

“Abbiamo lavorato tanto a questo album. Anche se sono 10 tracce, il cd dura 25 minuti, perché è intenso, d’impatto. Abbiamo voluto curare anche l’aspetto grafico affidandoci alle foto e all’arte di Marco Taddei”. Per il futuro questi due ragazzi si aspettano (e meritano) di fare molta strada. Strada intesa anche come il poter suonare tanto in giro, magari provando a farsi conoscere  in Paesi come Inghilterra e Germania, dove l’ambiente musicale è più orientato verso il loro genere. Un assaggio della musica de Le Scimmie si può avere visitando il loro myspace. Per ascoltarli dal vivo, il prossimo appuntamento è per sabato 30 ottobre alle 22,00 all’Amenàbar, in via Santa Maria, a Vasto, dove faranno ascoltare alcuni brani di Dromomania e poi Xunah proseguirà con un dj-set.

http://www.myspace.com/lescimmie

Giuseppe Ritucci – giusepperitucci@yahoo.it

Più informazioni su