vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Festeggiati i 150 anni dell'Unità d'Italia. Ora il concorso per studenti

Più informazioni su

VASTO – “E’ giusto che i ragazzi vengano informati su degli eventi che devono formare delle tracce di una certa importanza sul loro percorso formativo, perché la conoscenza delle radici della nostra storia sono il presupposto per capire il presente”. Lo ha detto il prefetto di Chieti, Vincenzo Greco, intervenendo stamattina alle celebrazioni per il 15° anniversario dell’Unità d’Italia, che si tengono oggi alla Multisala del Corso di Vasto, dove gli studenti delle scuole superiori della città hanno preso parte al dibattito, moderato dal giornalista Stanislao Liberatore. Il contributo della provincia di Chieti all’Unità d’Italia: azioni militari e amministrazioni pubbliche: questo il tema della relazione dello storico Costantino Felice. La professoressa Eide Spedicato ha parlato dell’argomento: Dall’emigrazione stagionale alla grande emigrazione. Note su una provincia girovaga.

La manifestazione è stata aperta dal sindaco di Vasto, Luciano Lapenna: “Vorrei ricordare – ha detto il primo cittadino – che con il nostro Gabriele Rossetti la nostra città ha dato un contributo importante all’Unità d’Italia. Ed oggi, grazie a questa manifestazione e alle tante autorità che ci hanno onorato con la loro presenza, ci stringiamo al nostro bellissimo tricolore”.

Una serie di incontri decentrati sulle tematiche connesse all’Unità d’Italia coinvolgerà gli istituti superiori. Delegazioni di studenti di ogni scuola parteciperanno all’iniziativa e poi coinvolgeranno i loro compagni di classe. Gli elaborati scritti dagli studenti parteciperanno a un concorso in cui i primi tre classificati riceveranno premi dalla Provincia di Chieti in occasione della premiazione, che si terrà il 17 marzo del prossimo anno a Chieti, in concomitanza con la festa nazionale.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su