vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pulchra, Alinovi alla Direzione antimafia. Petroro: "Chiamate anche me"

Più informazioni su

VASTO – “Sono stato contattato dalla Direzione investigativa antimafia in relazione ad un esposto in cui ho denunciato gravi conflitti d’interessi su una società che fino ad oggi ha gestito circa 100 miliardi delle vecchie lire”. Lo afferma Riccardo Alinovi (Udeur), vice presidente del Consiglio comunale di Vasto, in merito al suo dossier relativo alla Pulchra spa, la società mista pubblico-privato che gestisce l’igiene urbana a Vasto ed è al 51% di proprietà del Comune.

“Ai militari – scrive Alinovi in un comunicato – ho presentato un articolato dossier open book in cui sono riportati i tratti salienti dell’affare e le relative ripercussioni sulle tasche dei contribuenti. Sono fortemente preoccupato per quello che sta succedendo, perché la responsabilità di questa operazione è prettamente politica. Temo che chi aveva l’obbligo di controllare abbia fatto finta di non vedere. Invito tutti i cittadini a riflettere sul un rinnovo del servizio di igiene urbana. Chiedo al sindaco Lapenna la sospensione della convenzione con la Pulchra spa e di adoperarsi per la preparazione di un bando europeo che regolamenti in maniera chiara e trasparente l’affidamento del servizio”. Alinovi invita “tutto il mondo politico a lavorare per fare chiarezza”.

La replica. “Spero che la Direzione investigativa antimafia contatti presto anche me”. E’ la replica di Gianni Petroro, amministratore delegato della Pulchra, a Riccardo Alinovi (Udeur), che ha raccontato di essere stato contattato dalla Dia e di aver consegnato agli investigatori un dossier sui conti della società che gestisce la raccolta dell’immondizia a Vasto

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su