vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Idv, De Caro candidata a sindaco. "Dialogo con le civiche. Pd si decida"

Più informazioni su

VASTO – “Sono pronta, determinata a impegnarmi per il lavoro, per le famiglie, ma anche pronta a fare un passo indietro, se nelle coalizione dovesse emergere una persona in grado di unire le forze del centrosinistra”, fermo restando che “noi non siamo i fratellini scemi”. Sono le prime dichiarazioni di Patrizia De Caro, candidata a sindaco di Vasto per l’Italia dei valori. Medico del 118, 54 anni, la De Caro è nata a Nocera Superiore (Salerno), ha vissuto a Torino, prima di trasferirsi a Vasto per lavoro nel 2001. Dal 2006 ha preso la residenza in città: “Ho scelto Vasto perché è bella”. E’ la compagna di Corrado Sabatini, assessore comunale ai Lavori pubblici ed esponente dell’Idv.

Le alleanze. Alla presentazione ufficiale interviene il senatore Alfonso Mascitelli, coordinatore regionale del partito di Di Pietro, che ha messo i paletti per una futura alleanza col Pd e con gli altri partiti della coalizione: “Di qui a pochi minuti inizieremo il dialogo con le forze del centrosinistra. Abbiamo dato uno specifico mandato ad Alfredo Bontempo e Corrado Sabatini. Noi non imponiamo il nostro candidato”, ma “vogliamo una scelta condivisa. Apriamo a un confronto con il centrosinistra, ma anche con le formazioni civiche, purché prendano pubblicamente le distanze dall’attività clientelare del centrodestra provinciale e regionale. Siamo pronti al dialogo, al confronto e anche alla sintesi finale. Il Pd con Veltroni aveva la vocazione maggioritaria. Ora ha la vocazione suicida. Noi abbiamo avuto rispetto per il Pd”, ma sulle primarie “abbiamo espresso perplessità e i fatti ci hanno dato ragione”, perché le consultazioni popolari vengono indette “quando si sa già chi deve vincere, come è successo a Lanciano. Noi – precisa Mascitelli – non vogliamo essere comprimari. Il problema, per noi, non è Lapenna sì, Lapenna no. Vogliamo che, partendo da Vasto, il centrosinistra abruzzese dia segnali forti di cambiamento, anche generazionale. Vogliamo portare il centrosinistra a vincere”. 

Di un dialogo inedito Idv-Desiati si è vociferato spesso nelle scorse settimane. Il senatore ribadisce che “se Desiati prende pubblicamente le distanze dal centrodestra provinciale e regionale, noi siamo disposti a dialogare”.

L’annuncio. “La nostra candidata è espressione della società civile. E’ Patrizia De Caro. Con lei lanciano un messaggio chiaro: rinnovamento generazionale e restituire forza al centrosinistra”. Con Mascitelli c’è lo stato maggiore locale del partito: il segretario Alfredo Bontempo, l’assessore comunale Corrado Sabatini, il consigliere provinciale Eliana Menna e il consigliere regionale Paolo Palomba.

Introducendo la conferenza stampa nella sede di Largo del Fanciullo, Bontempo dice che “la pazienza ha un limite” e anche “la perdita di tempo”. E’ tempo che l’Italia dei valori dica cosa vuole fare”.

“Noi – aggiunge il coordinatore regionale – non siamo né passivi, né immobili. Se il Pd pensa che l’Idv abbia l’obbligo” di appoggiare un candidato democratico alle elezioni del 2011, o si senta legato a dei “vincoli, si sbaglia. Di conseguenza, il Partito democratico dovrà appoggiare noi, se non esce dalla palude in cui è impelagato”.

La candidata. “La prima cosa che dobbiamo fare – afferma Patrizia De Caro – è mettere nero su bianco cosa non è andato nell’amministrazione Lapenna”, fermo restando che “sono state fatte anche cose positive”. L’applauso dei fedelissimi del partito di Di Pietro suggella l’annuncio della candidatura.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su