vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Guerra tra vongolare che rischiano di speronarsi in mare

Più informazioni su

VASTO – La guerra delle vongolare prosegue senza esclusione di colpi. Nonostante i frequenti contatti con i rispettivi uffici circondariali marittimi, il Circomare di Vasto e la Capitaneria di Porto di Termoli, e persino un summit al Ministero, non cessa la belligeranza tra gli equipaggi dei consorzi dei molluschi di Abruzzo e Molise.

Anche la scorsa notte si è rischiato uno scontro fisico vero e proprio alla foce del fiume Trigno.

L’interpretazione estensiva data da una norma del 2005, che allargherebbe i confini operativi della flottiglia abruzzese sino al miglio dopo il confine molisano, contestato vibratamente dal CoGeVo, il consorzio termolese, è ormai un incidente diplomatico da sanare al più presto.

In piena notte due imbarcazioni si sono quasi speronate ed è stato necessario chiamare la vedetta della Guardia costiera per riportare la calma.

La questione non è semplice, poiché entrambe le parti contendenti  ritengono di avere ragione e, probabilmente, per riuscire a placare i bollori, sarebbe necessario un ulteriore passaggio normativo, in modo da evitare fraintendimenti ed equivoci.

In attesa che qualcuno faccia la proposta, è stato registrato anche un intervento dell’assessore regionale Nicola Cavaliere, lasciare gli ormeggi alla banchina del porto di Termoli per andare a pescare e sbarcare il lunario sta diventando un rischio quotidiano.

emanuelebracone@termolionline.it

Più informazioni su