vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Rincari acqua, Lapenna: "Prima vogliamo sapere i progetti per Vasto"

Più informazioni su

VASTO – “Spero siano previsti investimenti importanti per il nostro territorio, perché così non si va avanti”. Luciano Lapenna mette i paletti. Per il sindaco di Vasto, il “sì” al piano d’ambito sull’acqua è condizionato a una serie interventi in grado di mettere fine ai problemi delle reti idriche della città.

Condotte colabrodo da cui l’acqua fuoriesce di continuo, causando d’estate problemi seri a interi quartieri della città. La Sasi, la società per azioni che gestisce le reti per conto dell’Ato, ha già eseguito a Vasto oltre 600 riparazioni. Oggi il presidente, Luigi Caputi, presenterà un documento che programma l’attività dell’Ato Chietino fino al 2032. Lo farà a Lanciano, nella riunione dell’assemblea dei sindaci dei 92 comuni che fanno parte dell’ente d’ambito. Le associazioni ambientaliste, da sempre contrarie alla privatizzazione dell’acqua e all’incremento del prezzo a carico dei cittadini, sono pronte a fare le barricate contro il previsto aumento delle bollette: gli importi dovrebbero salire del 15%.

“Le nostre tariffe – dice Lapenna – sono tra le più basse d’Italia”, ma i nuovi introiti, oltre a ripianare i debiti pregressi, dovranno servire per “investimenti importanti sul nostro territorio, perché così non si può andare avanti”. Già in passato il sindaco di Vasto aveva chiesto lavori urgenti per 4 milioni 650mila euro: 3 milioni 900mila per adeguare la rete fognaria, che a Vasto Marina non è nemmeno dotata di doppie condotte per separare le acque nere (liquami) da quelle bianche (piovane), e 750mila euro per mettere fine alla carenza idrica di cui, nei mesi estivi, soffrono diverse zone della città. Per rifare l’intera rete servirebbero non meno di 20 milioni di euro.

“Ascolteremo la relazione dell’ingegner Caputi – annuncia Lapenna – e poi prenderemo una decisione. Mi aspetto interventi per Vasto. Mi auguro che sul piano d’investimenti si raggiunga una piena condivisione da parte di tutti”.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su