vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Guasti alle condotte idriche: interi quartieri rimangono senz'acqua

Più informazioni su

VASTO – Una falla che si è aperta nella condotta principale tra Scerni e Monteodorisio ha costretto oggi il centro storico e diversi quartieri del nucleo abitato di Vasto a rimanere a secco. Disagi per le abitazioni prive di autoclave. Proprio nel giorno in cui è scoppiata la protesta dei residenti di viale D’Annunzio, via Alfieri e delle strade vicine: “Siamo a gennaio e sembra agosto. Abbiamo l’acqua razionata come nel periodo estivo. Era già successo il giorno 3, ora è da lunedì che i rubinetti rimangono a secco dal pomeriggio fino ad almeno le 7 e un quarto del mattino successivo.

E l’acqua viene a mancare sempre prima: lunedì alle 18, martedì alle 17 e mercoledì alle 16.30”, racconta un residente. “Abbiamo telefonato più volte alla Sasi”, la società che gestisce le reti idriche e fognarie di 92 comuni della provincia di Chieti. Agli inizi del mese, dal centralino hanno risposto che i rubinetti erano a secco perché nel periodo natalizio era cresciuto il numero degli utenti, visto il consueto rientro in città degli studenti universitari. Ora dicono che permane la carenza idrica e che i serbatoi non si sono ancora riempiti a sufficienza. Possibile che a Vasto da decenni non si riesca a risolvere questo problema?”.

In città le condotte colabrodo (già riparate oltre 600 volte) provocano percentuali altissime di dispersione del prezioso liquido. Ma oggi una falla si è aperta nella condotta principale: “Un guasto serio tra Scerni e Monteodorisio sta facendo rimanere senz’acqua mezza Vasto”, conferma il sindaco, Luciano Lapenna: “I tecnici della Sasi assicurano che situazione dovrebbe tornare alla normalità in nottata o nelle prime ore del mattino”.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su