vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Biofox, ora è il momento della verità

Più informazioni su

VASTO – I giochi di parole più usati in casa Biofox sono “Io C credo”, “CrediamoCi”, facendo riferimento a questa serie C da tenersi stretta in queste due partite di campionato. Finisse oggi la stagione i biancorossi sarebbero salvi. E invece mancano ancora due partite, 80 lunghissimi minuti, per continuare ad inseguire l’obiettivo della salvezza diretta, senza play-out, che, al primo anno di serie C nazionale, sarebbe un buon risultato.

La vittoria di domenica scorsa contro Airola, finalmente con un vantaggio consistente, ha indubbiamente restituito morale a Desiati e compagni, soprattutto visto che Trinitapoli, concorrente diretta per la salvezza, è riuscita a vincere dopo una rimonta clamorosa contro Lucera.

Domenica prossima si va a Venafro, formazione battuta all’andata per soli tre punti. Inutile negare che è praticamente obbligatorio vincere ma  vastesi possono senz’altro ripetere l’ottima prestazione messa in campo una settimana fa. Probabilmente quella contro Airola è stata la miglio gara della stagione, anche dal punto di vista della mentalità.

Il clima in casa Biofox è più sereno, dopo le ultime settimane di sofferenza, e tutti sono decisi nel voler tornare dal Molise con i due punti in tasca. Lo ripetiamo, giocando come domenica scorsa l’obiettivo è raggiungibile, anche se Venafro è alla ricerca di punti per garantirsi l’accesso ai play-off. Vincerà chi avrà più fame e riuscirà a tirare fuori le ultime energie rimaste a fine campionato.

In caso di vittoria domenica, con Trinitapoli che deve andare a giocare a Roseto, domenica sera potrebbe essere tutto deciso. Ma forse è meglio non pensarci, visto quanto accaduto domenica scorsa.

Quali sono le armi su cui può contare coach Della Godenza per batterse Venafro? Sicuramente il quintetto-tipo, Campi, Mariani, D’Alessandro, Bonaiuto e Sammartino, può portare tutti gli uomini in doppia cifra, garantendo un buon bottino di punti. Poi ci sono Di Tizio, sempre pronto ad entrare e dare il suo apporto e due uomini di classe ed esperienza come capitan Desiati e Celenza, che sanno come si gestiscono momenti delicati della stagione e sapranno trasmettere tutto ciò ai compagni. Resta Silvio Marinaro, domenica scorsa in panchina anche se non in condizione, che in settimana ha dimostrato di aver recuperato dagli acciacchi. Troppe volte quest’anno ha nascosto il suo talento, che potrebbe essere davvero l’arma in più della Biofox nelle ultime due partite.  C’è molta fiducia nei suoi confronti, come verso tutta la squadra, per queste ultime due battaglie, domenica a Venafro e poi in casa contro Roseto.

Gli appassionati vastesi sono pronti a seguire e sostenere la squadra, per conquistare tutti insieme la salvezza e poi guardare al futuro con tranquillità. Forza Biofox!

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su