vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Cobas: "Nel 2010 troppi infortuni. Scipero di 8 ore"

Più informazioni su

SAN SALVO – Poche ferie e troppi infortuni alla Pilkington di San Salvo: “Nel 2010, sono stati 80 i casi in cui i lavoratori sono finiti al pronto soccorso dell’ospedale di Vasto e 4mila le cure prestate dall’infermeria interna alla fabbrica”, denuncia Domenico Ranieri, segretario provinciale dello Slai Cobas, che ha indetto per domani uno sciopero di 8 ore, per 3 turni su 4, ad esclusione del primo.

“Gli ultimi episodi – scrive in una nota il segretario provinciale, Domenico Ranieri – accadutI al float”, forno di produzione del vetro, “nonostante le due segnalazioni al Servizo prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro”, denotano la necessità di risolvere “definitivamente una problematica seria, sottovalutata e, come al solito, solo in parte risolta”, ma “che poteva avere conseguenze peggiori, nonostante lo stanziamento di circa 3 milioni di euro per la messa in sicurezza di tutti gli impianti”. In fabbrica “si registrano ancora troppi infortuni”.

Ferie – “La fermata programmata per le festività pasquali” è la seconda questione su cui verte la protesta indetta dal sindacato: “Non si comprende – afferma Ranieri – la necessità di lavorare fino alle 14 di Sabato Santo, pur avendo oltre 20 capannoni di materiale stoccato”. Inoltre, la contestazione riguarda anche “l’accordo che ha soppresso l’anticipo di ferie e Rol”, ossia le ore di permesso “per l’anno in corso, in cambio delle sole spettanze mensili maturale”, le “mancate assemblee retribuite, 12 ore annue per ogni lavoratore” e “l’aumento del 57% del costo mensa”.

Lo Slai Cobas attacca la scelta dell’azienda il ricorso a consulenti esterni o a ex dipendenti e le “assunzioni dirette di 3 impiegati, senza per nulla tener conto della mancanza di personale nei cicli produttivi”. Nuova polemica anche nei confronti dei sindacati confederali: “Continua la svendita, con il peneplacito delle Rsu di Cgil, Cisl e Uil”.

giusepperitucci@yahoo.it

Più informazioni su