vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Della Porta: "Tarsu, da Lapenna solo promesse elettorali"

Più informazioni su

VASTO – “Lapenna, nel corso del quinquennio, ha più volte messo le mani dentro le tasche dei cittadini vastesi. L’aumento della Tarsu, la tassa sull’immondizia, del 40% ai cittadini e del 75% alle attività produttive grida ancora vendetta. Adesso promette di ridurla, magari nelle contrade dove non ha preso voti”. E’ un commento stizzito, quello di Mario Della Porta, candidato sindaco del centrodestra, alla promessa di riduzione della tassa sui rifiuti formulata stamani dal candidato sindaco del centrosinistra, Luciano Lapenna.

Secondo l’ex magistrato, il sindaco uscente “nel 2006 ha promesso tanto e non ha mai mantenuto fino al 2011. Ma nulla dice sulle strisce blu, sul fatto che a Vasto appena prendi l’auto sei costretto a pagare. Ovunque parcheggi, paghi. In un periodo di crisi che non accenna a finire, bisogna rimettere qualche soldo nelle tasche dei cittadini e non toglierli. Occorre una ridefinizione di tutti gli aumenti inflitti ai cittadini dall’Amministrazione Lapenna e recuperare un giusto equilibrio tra ciò che è giusto pagare e ciò che non si deve assolutamente pagare. Lapenna, in linea con le amministrazioni di sinistra, non ha fatto altro che tassare, tassare, tassare. Invece di inventarsi strategie nuove, di liberare l’iniziativa privata, di favorire il turismo e il commercio, ha chiuso la città in uno spazio asfittico. Ecco perché Vasto sta morendo. Dispiace che Lapenna continui a prendere in giro i cittadini”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su