vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Lapenna. "Sette assessori nella nuova Giunta"

Più informazioni su

VASTO – “Sette”. E’ il numero degli assessori che comporranno la nuova Giunta comunale di Vasto. E’ stato il sindaco rieletto ad annunciarlo nella breve conferenza stampa tenuta nell’aula del Consiglio conunale subito dopo la proclamazione ufficiale della sua vittoria.

Sorrisi larghi tra i consiglieri comunali di maggioranza, quasi tutti presenti. Defilati tra il pubblico, ci sono anche alcuni rappresentanti dell’opposizione: Etelwardo Sigismondi e Guido Giangiacomo. E stato il giudice del Tribunale di Vasto Fabrizio Pasquale, presidente della Commissione elettorale centrale, a proclamare sindaco il leader del centrosinistra, che lunedì i risultati del ballottaggio hanno confermato alla guida della città col 57,87% dei voti.

Primi provvedimenti – Per Lapenna, la priorità è “riordinare al meglio la macchina amministrativa del Comune. Tra le prime decisioni ci sarà quella di rinnovare o no gli incarichi dirigenziali. Ho già incontrato i dirigenti. Farò una valutazione molto attenta dell’operato delle figure apicali. Uno dei primi punti del mio programma è la sburocratizzazione del municipio. Il personale dovrà essere sempre più valutato in base al risultato”, fermo restando che “siamo passati dai 220 dipendenti del 2006 ai 190 di oggi. E’ impensabile che si continuino a imporre tagli ai Comuni”. Tra gli impiegati e operai municipali, “il premio di risultato andrà ripartito e, dunque, non sarà uguale per tutti. In passato, non sempre lo abbiamo fatto”.

Il tempo stringe. Bisogna organizzare la stagione turistica. “Uno dei primi provvedimenti – annuncia il sindaco – riguarderà l’apertura dei locali nel periodo estivo, decisione che prenderò dopo aver ascoltato le associazioni di categoria”. Il primo luglio, a Vasto Marina, scatteranno i parcheggi a pagamento. 

Turismo va di pari passo con ambiente. Bisogna “trovare il giusto equilibrio tra chi vorrebbe per il Parco della Costa teatina il perimetro più esteso possibile e chi non vuole affatto il Parco”.

Gli obiettivi più ambiziosi, oltre alla realizzazione dell’area protetta che abbraccerà il litorale della provincia di Chieti, sono “la variante alla Statale 16” e “il nuovo ospedale. Impegni che si possono tradurre in opere concrete con la collaborazione degli enti sovraordinati e dello Stato centrale”.

La Giunta – “Ieri ho riunito i consiglieri di maggioranza. Sono state oltre due ore di discussione. Nei prossimi giorni, le forze politiche si riuniranno al loro interno e poi tornerò a incontrare i gruppi singolarmente per stabilire i criteri di nomina dei membri della nuova Giunta. Mi auguro di chiudere questa vicenda la prossima settimana. Quanti assessori? Sette”. Intanto, Lapenna conferma le notizie ufficiose sul riconteggio dei voti: “Qualche novità ci sarà, attendiamo il verbale ufficiale della Commissione elettorale centrale”. In sala si sparge la voce di un nuovo sorpasso di Mario Olivieri nei confronti di Luigi Marcello nella lista civica Giustizia sociale. Ma, per ottenere un nuovo rinconteggio, Olivieri dovrebbe presentare ricorso al Tar.

Il 18 giugno si riunirà il rinnovato Consiglio comunale, che provvederà all’elezione del suo presidente e ascolterà le comunicazioni del primo cittadino sulla nomina dei componenti la Giunta e il suo discorso d’insediamento.

Sassolini – Il leader del centrosinistra si è anche tolto qualche sassolino dalla scarpa, criticando alcuni organi di informazione che fanno capo a suoi oppositori. Testate bollate da Lapenna come “stampa disonesta. Mi riferisco a Polis, Qui Quotidiano, la Voce, Semidiceviprima, che mi hanno dipinto come il male assoluto”. Paradossalmente “questa rielezione la devo anche a loro”. Il sindaco ha anche ringraziato “i 120 candidati del centrosinistra e lo staff, che ha lavorato notte e giorno”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su