vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Lapenna: "Consiglio regolare, lo dice il Viminale"

Più informazioni su

VASTO – Il sindaco può nominare gli assessori prima del Consiglio comunale d’insediamento. Questi si dimettono e la loro sostituzione in Consiglio comunale con i primi dei non eletti è automatica: sono gli stessi subentranti a poter votare la convalida dell’elezione dei consiglieri.

Lo sostiene Luciano Lapenna, sindaco di Vasto, rispondendo al centrodestra, che ha annunciato ricorso al Tribunale amministrativo regionale per chiedere l’annullamento della prima seduta dell’assemblea civica.

“Mi dispiace – commenta Lapenna – per la posizione assunta da una parte dell’opposizione. Il subentro dei consiglieri agli assessori è un atto conseguente alle dimissioni degli assessori stessi, rassegnate nel momento in cui hanno assunto la loro carica, qualche giorno prima del Consiglio comunale. Nessuna norma vieta al sindaco di nominare la Giunta dopo la proclamazione degli eletti. A voler eseguire quanto dichiarato dai ricorrenti, il Consiglio comunale avrebbe dovuto convalidare l’elezione dei consiglieri con una maggioranza diversa da quella uscita dal responso elettorale. Vasto si è attenuta alle indicazioni fornite dal Ministero dell’Interno, forte di un parere del Consiglio di Stato a sezioni unite. Il centrodestra di Lanciano – ricorda Lapenna – aveva sollevato le stesse obiezioni, poi ritirate una volta conosciuto il parere del Ministero”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su