vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Dopo l'ondata di maltempo la conta dei danni

Più informazioni su

VASTO – E’ il giorno della conta dei danni, dopo la seconda ondata di maltempo abbattutasi su Vasto nel giro di tre giorni.

Scantinati allagati in città, mentre a Vasto Marina l’acqua ha invaso molti piani terra delle abitazioni, decine di ostacoli alla circolazione sia sulla Statale 16 che sulle strade urbane tra tombini tracimati, alberi spezzati e rami caduti. E poi black-out nella parte settentrionale di corso Mazzini, dove un intero quartiere è rimasto senza luce durante il temporale.

Danni in diverse zone della città a bar, pub e ristoranti i cui gestori non hanno nemmeno fatto in tempo a chiudere gli ombrelloni e ritirare le sedie, visto il repentino mutamento della situazione meteo.

Sono stati più di una decina gli interventi delicati compiuti dai vigili del fuoco del Distaccamento di via Madonna dell’Asilo.

Albero caduto – Da un albero si stacca un pesante ramo, che cade su un’auto. Padre e figlio rimangono chiusi dentro l’abitacolo in piazza Fiume, davanti alla ex stazione di Vasto Marina.

E’ accaduto nella tarda mattinata di ieri, quando un fortissimo temporale si è abbattuto su Vasto. L’uomo col proprio cellulare ha chiamato il 115. Una squadra di vigili del fuoco è intervenuta e, con l’ausilio di motoseghe, ha spessettato il ramo e segato buona parte dell’albero pericolante. Altre propaggini staccatesi sotto il peso della pioggia e del vento hanno reso difficile la circolazione sulla Statale 16.

Più informazioni su