vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Circolo Petrocelli: "Termovalorizzatore, sentire i cittadini"

Più informazioni su

VASTO – “Si tratta di salute pubblica e dell’ambiente di vita di migliaia di cittadini, non solo di Cupello ma di un’area che comprende anche Vasto e non solo. E’ con tutti quei cittadini che bisogna avere il coraggio di discutere e decidere”. Rifondazione comunista-Federazione della sinistra di Vasto chiede il coinvolgimento della popolazione sull’ipotesi di costruire un termovalorizzatore a Cupello, dove ha sede il Civeta, consorzio intercomunale per lo smaltimento dei rifiuti.

Il comunicato del circolo Sante Petrocelli di Vasto – “La proposta del sindaco di Cupello, Angelo Pollutri di identificare Cupello come sito per l’insediamento di un inceneritore non è nuova”, sottolinea Rifondazione. “Il pretesto per riproporre tale scelta, al sindaco Pollutri è stata data questa volta da una recente dichiarazione del presidente della Regione Abruzzo, che definisce necessaria la realizzazione di un nuovo inceneritore nella nostra regione. Riteniamo assolutamente irresponsabili, sia le dichiarazioni di Gianni Chiodi che la proposta del sindaco Pollutri.
Oltre che ricordare le note gravissime conseguenze per la salute pubblica e per l’ambiente causate dalla scellerata pratica di bruciare rifiuti (che da amministratori più lungimiranti sono considerati una risorsa), teniamo a precisare che il vigente Piano Regionale dei Rifiuti, vieta l’incenerimento senza raggiungere una soglia minima di raccolta differenziata del 40%. Siamo convinti che sia Gianni Chiodi che Angelo Pollutri conoscano quel testo e allora chiediamo: come si può scavalcare un provvedimento della Regione con una semplice quanto ingiustificata dichiarazione di necessità? Ricordiamo l’inchiesta in corso della procura di Pescara, che sta indagando sull’emergenza rifiuti in Abruzzo, creata ad arte per fare arricchire alcuni proprio attraverso la realizzazione di un inceneritore. Tutti elementi, quelli appena citati, che dovrebbero imporre prudenza e una più massiccia programmazione per il recupero dei rifiuti.
Inoltre, riteniamo che decisioni e proposte come quelle lanciate dal sindaco Pollutri, non possano scaturire solo dalle convinzioni di un amministratore. Si tratta di salute pubblica e dell’ambiente di vita di migliaia di cittadini, non solo di Cupello ma di un’area che comprende anche Vasto e non solo. E’ con tutti quei cittadini che bisogna avere il coraggio di discutere e decidere”.
 

Più informazioni su