vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Manca l'acqua ,furiosi i residenti del centro storico

Più informazioni su

VASTO – “Paghiamo la bolletta dell’acqua come tutti i gli altri. Vogliamo gli stessi servizi”. E’ la voce di protesta di uno dei residenti del centro storico. “Alle 8 di mattina – spiega Luigi Marcello, capogruppo di Giustizia Sociale – l’acqua esce con difficoltà dai rubinetti del primo piano, figuriamoci in quelli dei piani superiori. Il pomeriggio alle 16, a volte anche prima, già non c’è più”.

Per sapere se in centro l’acqua c’è o no basta osservare la fontana in piazza Barbacani, diventata quasi un simbolo di questo disservizio.

Durante la conferenza stampa della Sasi in Comune dello scorso luglio, proprio Marcello, con un articolato intervento ha sollecitato interventi da parte del gestore del servizio idrico. “A quanto pare non c’è una soluzione perchè è un problema di pressione, che non può essere aumentata. E’ stato detto che è sufficiente installare un autoclave per avere sempre l’acqua. Ma per i residenti non è così semplice. Intanto molte abitazioni si sviluppano in verticale, quindi sono molti i piani da servire, e trovare lo spazio per una cisterna, anche piccola, può essere un problema.

Poi, molti degli abitanti di queste zone sono anziani e non hanno la disponibilità economica per far fronte a una spesa del genere. Si parla di far tornare la gente a vivere in centro, ma se non si garantisce nemmeno un servizio come l’acqua corrente, diventa molto difficile”.

La difficoltà dell’approvigionamento del centro storico sono in parte legate alla sua altezza superiore, ad esempio rispetto alle zone nord della città. E’ chiaro che quando, soprattutto d’estate, la popolazione residente aumenta, l’acqua diminuisce e finisce prima per le zone più alte.

“Sarebbero da fare interventi – conclude Marcello – sulle tubature, che con molta probabilità disperdono una buona quantità d’acqua lungo il percorso. Poi chiedo che si possa intervenire con la realizzazione di nuovi serbatoi per la raccolta di acqua, in modo da aumentarne il flusso”.

Intanto, nel centro storico, bisogna fare scorta d’acqua nelle ore diurne. E’ un problema che va avanti da anni, ma a cui non si riesce a trovare una soluzione. Per sapere quando l’acqua è finita, basta guardare la fontana.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su