vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Domani "Recital" con Edoardo De Angelis

Più informazioni su

VASTO – Grande appuntamento domani sera alle 21.30 con Edoardo De Angelis, protagonista con De Gregori, Dalla, Cocciante, Minghi, Sannia, Locasiulli ed altri del mitico Folkstudio di Roma. Il concerto è organizzato da Ivo Menna, in collaborazione con il bar InPiazza, e ripercorrerà le tappe più singnificative della carriera del cantautore. L’arco temporale abbracciato si focalizzerà in particolare sugli anni 70, in cui De Angelis ha lasciato un evidente segno culturale.

Questa la presentazione dello spettacolo Recital, che andrà in scena domani sera alle 21.30, al bar InPiazza a Vasto.

Quarant’anni di canzoni sono un felice traguardo per un grande artista come Edoardo De Angelis, che di canzoni ne ha scritte, cantante, prodotte…a cominciare da Lella, “la moje de Projetti er cravattaro”, il suo brano d’esordio destinato a un successo – allora, 1971 – davvero insperato. Lella sarebbe divenuta una ballata romanesca “per eccellenza”: una canzone senza tempo, che nel 2011 compie  la bellezza di quarant’anni.

Edoardo De Angelis racconta la sua appassionante e lunga e esperienza di cantautore – ma anche di produttore, manager culturale, scrittore… –  nel libro + CD “Te la ricordi Lella. Quarant’anni di storie e canzoni”, con una introduzione di Neri Marcorè (Editrice ZONA): un emozionante diario di viaggio, pieno d’amici e di avventure, e un disco che raccoglie ventuno tra i suoi successi più noti e amati, in esecuzione inedita voce e chitarra, quindi “riletti” per questo speciale compleanno. Una sorta di Best Of molto intimo e personale, un’antologia imperdibile. In occasione di questa pubblicazione il cantautore romano propone al pubblico un reading con musica,  che equivale a un bilancio della sua storia artistica e della sua vita.

Il racconto che nasce in questa ora e mezza di specialissimo “concerto”, sulla traccia del libro e del cd allegato, si snoda tra la lettura di alcuni brani del testo, canzoni, esperienze, incontri che hanno reso queste esperienze fondamentali e indimenticabili. Il percorso, avvincente, fluisce naturalmente da canzoni, storie e figure che hanno definito l’epoca del Folkstudio e degli anni immediatamente successivi al ‘68, fino ad arrivare a quelle che hanno segnato le grandi collaborazioni: Banco, Ciampi, Dalla, De Andrè, De Gregori, Endrigo, Lauzi, Minghi. Non mancano storie e canzoni più recenti, o ancora nascoste e segrete. Di tanto in tanto il racconto si impreziosisce con la personale interpretazione di alcuni brani dei grandi cantautori con i quali De Angelis ha condiviso amicizia e spazi di lavoro.

L’atmosfera intima, confidenziale del racconto in musica, sostenuta dalla voce calda e sentimentale del protagonista, viene di tanto in tanto scossa dalle ballate che portano, nell’ ironia, nel ritmo, e nel rinnovato gusto popolare, un contenuto più evidente e dichiarato di impegno civile e sociale dell’autore. Nell’aria, nella musica che gira intorno, i suoi pensieri, i suoi ricordi, i suoi sogni, che quasi sempre si identificano con quelli, più o meno consapevoli, di chi lo sta ascoltando. Un reading /concerto assai semplice e diretto, facile da bere come un sorso d’acqua, ma che coltiverà e germoglierà in ognuno nuove costruzioni sentimentali.

Più informazioni su