vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Tribunale, è lotta contro il tempo. L'appello del Psi

Più informazioni su

VASTO – Un anno di tempo. Sembra tanto, ma è poco. Dodici mesi per salvare il Tribunale di Vasto e altri 4 palazzi di giustizia abruzzesi. Perché, in base alla legge di delega approvata in Parlamento, il Governo dovrà “entro 12 mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, uno o più decreti legislativi per riorganizzare la distribuzione sul territorio degli uffici giudiziari”.

Secondo Massimo Carugno, segretario regionale del Partito socialista, il progetto Nitto Palma-Vietti “punta così a garantire che, all’esito degli interventi di riorganizzazione, ciascun distretto di Corte d’Appello, incluse le sue sezioni distaccate, comprenda non meno di 3 degli attuali Tribunali con relative Procure della Repubblica. Avevamo evidentemente ragione quando già dal 18 agosto denunciammo, nello scetticismo generale, che era in atto questo disegno. Non ritorniamo su quanto già detto in ordine alla inopportunità della iniziativa. Non meno di 3 Tribunali per distretto di Corte d’Appello vuol dire che degli 8 abruzzesi ne salteranno parecchi ma non tutti”.

Una disparità di trattamento che, secondo il leader socialista, “scatenerà una lotta fratricida tra le varie realtà abruzzesi che porterà solo destabilizzazione e pericolosa e dannosa perdita di coesione e solidarietà tra le comunità quanto mai necessaria, invece, in un periodo di generale crisi economica”.

Il Psi torna a chiedere uno sforzo comune a tutti i parlamentari abruzzesi, indipendentemente dal colore politico, e tira le orecchie al deputato sulmonese Maurizio Scelli (Pdl), “che in una intervista sul tema aveva parlato di fantasie e esagerati allarmismi”.

La realtà è diversa.

Più informazioni su