vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Incendi nel Vastese, 20 ettari in fumo

Più informazioni su

VASTO – Ormai l’emergenza è diventata la regola. Bruciano boschi e terreni incolti nel Vastese. E’ stata un’altra notte di straordinari per i vigili del fuoco di Vasto e Gissi, al lavoro ininterrottamente da oltre 24 ore.

Solo stanotte sono andati distrutti 20 ettari di vegetazione.

“Non sappiamo quanti degli incendi di queste ultime ore possano essere classificati come dolosi. A volte basta davvero una cicca di sigaretta. Il vento caldo e le temperature elevate alimentano le fiamme”, spiegano dalla sala operativa del Distaccamento di via Madonna dell’Asilo.

L’emergenza – Il bollettino delle ultime ore è impressionante: cinque interventi a partire dalle 22 di ieri. Cinque ettari in fiamme tra Casalbordino e Atessa, altri 8 ai margini della Trignina, in due distinti focolai a Fresagrandinaria e a Lentella, dove un altro rogo ha distrutto 5 ettari di macchia.

Tra il pomeriggio e la serata di ieri i pompieri avevano circoscritto altri incendi estesi 5mila metri quadri l’uno in località Vidorni di Casalbordino e vicino alla Fondovalle Treste.

Ieri fiamme vicino al pozzo di metano – Un rogo è divampato, poco dopo le 16.30 di oggi, nei pressi dello svincolo della fondo valle Treste sulla strada Statale Trignina 650 in contrada Bufalara di Cupello. Le fiamme, spinte dal forte vento caldo, hanno bruciato quasi due ettari tra sterpaglie e macchia mediterranea lambendo anche un pozzo di metano e alcuni pescheti.

Sul posto sono prontamente giunti i volontari della Protezione Civile Arcobaleno di San Salvo che hanno iniziato le operazioni di spegnimento. In rinforzo sono giunti i Vigili Del Fuoco di Vasto e le squadre della Protezione Civile di San Buono e Carunchio oltre che i tecnici della ditta che gestisce il vicino pozzo di metano. Dopo circa due ore di intervento le fiamme sono state completamente spente.

Michele D’AnnunzioGiuseppe Ritucci

Più informazioni su