vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sel contro la finanziaria: "E i tagli ai costi della politica?"

Più informazioni su

SAN SALVO – “Poteva sembrare un obiettivo impossibile quello di peggiorare la manovra finanziaria varata un mese fa, eppure questa maggioranza di Governo sembra esserci riuscita: le decisioni prese a porte chiuse nella reggia di Arcore da Lega e Popolo delle Libertà restituiscono un quadro alquanto desolante, confuso, inefficace e pasticciato”. Dalla periferia parte la protesta contro la manovra varata dal Governo Berlusconi.

Secondo Sinistra ecologia e libertà di San Salvo, “il Governo ha prodotto scelte che nulla hanno più a che fare con la “Res Publica” e con la costruzione del futuro dell’Italia, ma che piuttosto inseguono i diktat scriteriati di un Presidente del Consiglio preoccupato solo della propria immagine e di partiti legati a doppio filo a interessi personali e elettorali. Si tratta di un’abdicazione della responsabilità di governo indegna e vergognosa, che sancisce il definitivo crollo di credibilità e affidabilità di questa maggioranza e di chi la presiede.
Una manovra che non taglia affatto i costi della politica ma che getta fumo negli occhi degli italiani con decisioni solo teoriche che non hanno alcuna certezza di realizzazione; ma soprattutto una manovra che non ha in se alcun programma strutturato di crescita e che serve solo a rimandare ad altri le azioni che saranno necessarie per fare uscire il Paese dallo stagno nel quale sta sprofondando.
E’ ormai giunto il momento in cui non è più sufficiente dire che le cose sono complesse e hanno bisogno di tempo e mediazioni, che la crisi si risolve soltanto azzerando i diritti dei lavoratori e penalizzando precari e pensionati; ogni giorno che passa le famiglie italiane, sono sempre più povere”.

Più informazioni su