vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Cavalli per strada, paura a Montevecchio

Più informazioni su

VASTO – Una disavventura che si è conclusa bene. A raccontarla è Lino Checchia, che ieri, verso le 12.30, si è trovato di fronte a due cavalli liberi per strada. Fortunatamente era la persona giusta al posto giusto.

“Ero a Vasto Marina, nel tratto di via Montevecchio che passa sotto la ss 16 e poi si ricongiunge a viale Dalmazia. Improvvisamente mi sono trovato davanti due cavalli liberi in mezzo alla strada. Andavano al galoppo. Erano riusciti ad uscire dal maneggio di Montevecchio e a scendere a valle. Ho visto una signora che con la macchina è riuscita a schivarli per un pelo”.

Il titolare del maneggio, Country Ranch, riferirà poi che i cavalli sono stati oggetto di un tentativo di furto malriuscito. Erano in sicurezza nella stalla del maneggio. “In una situazione del genere è difficile che un cavallo riesca a scappare – dice il titolare-, figuriamoci due”.

“Non trovando il del numero del centralino dei vigili ho chiamato l’assessore Olivieri, che conosco da anni. Lui sapendo della mia passione per i cavalli mi ha invitato a prendere in mano la situazione, per evitare problemi. Il pericolo era che i cavalli potessero raggiungere la statale, e allora sì che sarebbero stati guai.

Vado a cavallo da quando ho 14 anni e so quanto sia importante agire con calma in queste situazioni. Con la mia auto e quella di un amico giunto sul posto abbiamo bloccato la strada, incanalando i due animali, molto spaventati, anche perchè era anche passato un treno (il tracciato è lì vicino, ndr). Aiutandomi con un po’ d’erba sono riuscito a prenderne uno e a legarlo ad un albero, in una masseria che si trova in quella zona. L’altro cavallo è così rimasto in zona.

Dopo un po’ di tempo sono arrivati anche gli agenti della polizia municipale e poi anche il proprietario che si era accorto della mancanza dei due cavalli dal maneggio. Per fortuna è andato tutto bene. Anche gli abitanti delle case vicine erano preoccupati dalla presenza di questi grandi animali che giravano liberi.

Ripeto, la cosa importante è aver impedito che i cavalli arrivassero sulla statale”.

Nel 2000, a Pescara, accadde un evento tragico: un cavallo che trottava per strada schiacciò un’auto. Un bimbo perse la vita.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su