vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Furto al bar, 38enne patteggia 6 mesi, pena sospesa

Più informazioni su

VASTO – Sei mesi di reclusione. Li ha patteggiati davanti al giudice monocratico del Tribunale di Vasto Massimo Felice, il trentottenne arrestato per furto aggravato dai carabinieri di Celenza sul Trigno. I militari, di notte, avevano trovato la finestra di un bar forzata. All’interno del locale c’era Felice.

Ieri l’uomo ha patteggiato 6 mesi, pena sospesa, ed è tornato il libertà.

La notizia del 7 settembre – I carabinieri della Stazione di Celenza sul Trigno, la notte scorsa, hanno arrestato Massimo Felice, 38enne, disoccupato, del posto. A darne notizia è il comandante della Compagnia di Vasto, Giuseppe Loschiavo, che illustra i dettagli dell’operazione.

“Verso le due, sentendo alcuni rumori sospetti provenire dall’interno di un bar del centro storico, alcuni residenti avvertivano i carabinieri della locale Stazione. Prontamente intervenuti sul posto, i militari notavano che una finestra laterale del locale era stata forzata.

Pensando che qualcuno potesse trovarsi ancora  all’interno, adottate tutte le misure di sicurezza previste in tali casi, i carabinieri entravano nel locale e iniziavano un’accurata ispezione dei luoghi.  Poco dopo, nascosto dietro un mobile, veniva trovato il Felice, il quale, vistosi scoperto, tentava di giustificare la sua presenza all’interno del locale, dicendo che era rimasto chiuso all’interno dopo la chiusura”. 

I militari hanno immediatamente notato che il registratore di cassa era aperto e vuoto. Hanno così perquisito l’uomo, nelle cui tasche hanno rinvenuto circa 250 euro, in banconote e monete, esattamente il contenuto del registratore di cassa secondo i conti tenuti dal gestore. L’intera refurtiva è stata quindi restituita al proprietario, che nel frattempo era stato avvertito dell’accaduto.

Più informazioni su