vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vasto Basket, pronti per il campionato del riscatto

Più informazioni su

VASTO – Si lavora a ritmi serrati sul parquet del PalaBcc, per preparare al meglio quella che dovrà essere la stagione del riscatto dopo la cocente delusione dello scorso anno, con la retrocessione dopo la doppia sconfitta nei play-out contro Sulmona.

Il Vasto Basket inizia così i suoi secondi quarant’anni di vita, con lo spirito e l’entusiasmo di sempre. Ieri sera amichevole contro il Lanciano, che parteciperà al campionato di C nazionale, per testare la condizione dei cestisti vastesi in vista dell’esordio nella C regionale, previsto nel fine settimana 1-2 ottobre.

Il coach Alfredo Minora, assisitito dal vice Luigi Cicchini,  ha potuto provare schemi e soluzioni di gioco, ruotando tutti gli uomini a sua disposizione, compresi i ragazzi delle giovanili che, durante la prossima stagione, potranno ritagliarsi un buono spazio.

I giocatori vastesi sono apparsi vogliosi di fare bene, anche se era solo un’amichevole. Gambe imballate dalla preparazione per tutti, ma si sono viste comunque buone cose. Buone indicazioni nella gara di ieri sera da Silvio Marinaro, quello che gli manca è solo la continuità. Se saprà trovarla potrà essere davvero l’uomo del salto di qualità. Solita affidabilità per Luca Di Tizio, anche lui chiamato a recitare un ruolo da protagonista, dopo la tanta panchina dello scorso anno.

Si rivede anche Vittorio Ierbs, che potrà dare sicuramente una mano tutte le volte che coach Minora lo manderà in campo. Hanno fato una buona impressione anche i tre neo acquisti. Marco Florio, ben conosciuto a Vasto, fa girare bene la squadra con la sua esperienza e la sua classe. Il gigante Saby Toth ha già fatto vedere come sotto canestro sarà lui il protagonista. Benjamin Dutto è apparso un po’ appannato dal tanto lavoro atletico dei giorni scorsi, ma, da come si è mosso, si vede già che ha i numeri.

E’ tornato al PalaBcc anche il neo capitano Peppe Bonaiuto. Per lui, ancora in fase di recupero, lavoro a parte sotto lo sguardo attento del preparatore Andrea Ialacci.

Nelle prossime settimane ci sarà da completare il roster con un altro arrivo. Poi, ancora tanto lavoro per presentarsi ai nastri di partenza nel miglior modo possibile. I presupposti ci sono tutti, così come l’ambizione e la voglia di riscattarsi per tornare nel basket nazionale.

Giuseppe Ritucci

 

Più informazioni su