vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Lapenna: multe, troppo poche nel 2011. Diecimila in meno

Più informazioni su

VASTO – Nel 2010 erano state 13mila 106. Il dato aggiornato all’agosto 2011 dice che “un anno dopo ne abbiamo riportate solo 4mila. Un dato che non aiuta le casse comunali e che sicuramente peserà sul bilancio. Non parlatemi di maggior attenzione dei vastesi e dei turisti, sarà sicuramente vero, ma i numeri parlano chiaro: c’è stata poca attenzione”, ha affermato il sindaco di Vasto, Luciano Lapenna, nella conferenza stampa sui primi 100 giorni del suo secondo mandato. Meno 9mila contravvenzioni rispetto allo scorso anno, quello dell’avvicendamento al Comando della polizia municipale tra Ernesto Grippo (500 contravvenzioni solo nei primi 15 giorni di servizio a Vasto) e Sergio Petrongolo. Quest’ultimo ha guidato il Comando di piazza Rossetti fino a maggio 2011. Da luglio il comandante è Orlandino Carusi.

Differenziata – Giro di vite a Vasto contro gli inquinatori e chi non fa la raccolta differenziata. Sono scattati nei giorni scorsi i controlli della polizia municipale sul corretto conferimento dell’immondizia, che famiglie e attività commerciali devono separare per generi e inserire negli appositi secchielli e contenitori da mettere fuori casa per consentire alla Pulchra, la società che gestisce il servizio di igiene urbana in città, di effettuare la raccolta.

Non tutto fino ad ora è andato per il verso giusto. La trasgressione delle regole riguarda soprattutto le “grosse attività commerciali”, ha detto Luciano Lapenna, sindaco di Vasto, durante la conferenza stampa in cui ha tracciato un bilancio dei primi 100 giorni del suo secondo mandato. “Ma c’è anche qualche condominio” tra i trasgressori delle norme sulla raccolta differenziata.

Sono stati i vigili urbani del Comando di piazza Rossetti a far partire i controlli, che hanno consentito ai fischietti di scoprire 25 violazioni. La sanzione prevista in questi casi è di natura pecuniaria: si tratta di multe da 50 euro. In città la percentuale di immondizia che viene differenziata e portata all’impianto di riciclaggio di Valle Cena, a Cupello, è pari al 35%.

Poco, se si pensa che il porta a porta è stato esteso a buona parte del nucleo abitato e l’obiettivo che Lapenna aveva individuato era del 60%.

Il primo cittadino ha individuato, tra gli obiettivi da raggiungere entro fine anno, “l’avvio dell’ultima fase della differenziata”. Più in generale si è lamentato dell’attività della polizia municipale in fatto di contravvenzioni. I dati sono in calo. Nel 2010, le multe erano state 14mila, 10mila in più rispetto al dato aggiornato ad agosto di quest’anno.  “Un dato che peserà sul bilancio. C’è stata poca attenzione”.

Più informazioni su