vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vasto, un premio all'albergo migliore

Più informazioni su

VASTO – E’ l’Hotel Rio di Vasto Marina a vincere il primo premio Mario Celenza, intitolato allo storico albergatore vastese e fondatore del consorzio Vasto Golfo d’Oro, che raggruppa i titolari delle attività ricettive.

Il riconoscimento è previsto nell’ambito del Premio San Michele, che ogni anno viene conferito in concomitanza con le feste patronali a chi ha dato lustro alla città.

La cerimonia è in programma il 29 settembre alle 18 a Palazzo D’Avalos. In quella circostanza verrà conferito anche il premio Celenza, assegnato sulla base di schede, denominate check-list, distribuite durante la stagione balneare agli imprenditori del settore e ai turisti. E’ il gradimento a determinare l’albergo vincitore. A curare questionari e raccolta dati sono stati gli studenti della classe V E dell’Istituto tecnico commerciale, per geometri e turistico Filippo Palizzi di Vasto, sotto il coordinamento di due studentesse: Federica Lombardi e Sara Marchesani. Il tutto con l’assistenza delle insegnanti Lucia Bumma e Sofia D’Aurizio. Stamani alla conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa c’erano, oltre ai ragazzi, il preside, Nino Fuiano, il presidente dell’associazione San Michele, Elio Bitritto, la moglie di Mario Celenza e la figlia Caterina.

“La nostra classe – ha spiegato Federica – si è divisa in alcuni gruppi che hanno lavorato alle check-list, compilate da albergatori e clienti per esprimere la customer-satisfaction. Alla fine, abbiamo raccolto i punteggi. Il più alto è stato quello dell’Hotel Rio di Vasto Marina”.

“Voglio sottolineare – ha commentato Fuiano – che questo è un progetto di collaborazione tra la nostra scuola e il mondo dell’impresa, con l’obiettivo di aiutare il territorio a trovare tra ragazzi diplomati e laureati le intelligenze necessarie a uscire dalla crisi ecomica e fare in modo che i giovani non lascino la nostra città. Con questo progetto, i ragazzi riescono a coniugare in maniera eccellente lo studio sui libri e l’applicazione in esperienze concrete. Si va oltre il semplice apprendimento. Gli istituti tecnici devono tornare ad essere il volano dell’economia e il Palizzi vuole diventare un punto di riferimento anche culturale di questo territorio”.

“Ho insegnato per tanti anni, sono un geologo. Ogni volta in cui è stato possibile portare i ragazzi sul campo l’apprendimento è stato più facile”, ha raccontato Bitritto.

Fuiano, che riceverà il 29 settembre il premio San Michele, ha annunciato un progetto per la costituzione di una corale studentesca dell’Istituto tecnico commerciale, per geometri e turistico di Vasto.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su