vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vasto Marina, pari deludente: col Capistrello 0-0 da sbadigli

Più informazioni su

VASTO – E’ finita 0-0. Ed è giusto così. Vasto Marina e Capistrello non tirano quasi mai, ragion per cui è normale che accontentarsi di un punticino. L’anticipo del sabato, trasmesso in diretta da Telemax e Tv6, è da sbadigli, esclusa qualche fiammata nel finale.

Fuori per la prima volta Ottaviano per scelta tecnica, ma anche Soria e Della Penna alle prese con i rispettivi problemi fisici, il Vasto Marina fatica a mettere in difficoltà l’avversario con cui in Promozione aveva lottato ai play off. Le squadre si ritrovano allo stadio Aragona nella categoria superiore. Ma le emozioni sono molte meno rispetto al campionato di Promozione.

Mister Vecchiotti schiera la squadra con Sputore unica punta e dietro di lui 4 centrocampisti: Lupo Ambrosecchia, Ferreyra e Luongo.

Nel primo tempo padroni di casa e ospiti non centrano mai la porta, se si esclude una conclusione debolissima di Avantaggiato da fuori area al 40′. Centrale, nessun problema per il portiere. Cinque minuti prima ci aveva provato Ferreyra con una punizione fuori bersaglio. Nient’altro.

In campo i vastesi tornano con il 4-4-2. Al fianco di Sputore in attacco c’è Esposito, che ha preso il posto di Lupo.

Ripresa moscia come il primo tempo, fatta eccezione per il finale, in cui entrambe le formazioni vanno vicine al gol. All’84’ Esposito, autore di un paio di buoni spunti, lancia bene per Luongo, che tira al volo. L’estremo del Capistrello, Di Girolamo, respinge.

Ma all’ultimo dei 5 minuti di recupero il Vasto Marina, che non ha subito fino a quel momento nemmeno un tiro in porta rischia di perdere. Martelli sbaglia, favorendo Manno, che si ritrova solo davanti alla porta, prova a superare La Barba, che riesce in qualche modo a deviare leggermente. La conclusione è fiacca. De Curtis può salvare a porta vuota.

Finisce a reti inviolate. Biancorossi ancora imbattuti in campionato: 2 vittorie e 4 pareggi. Ma questa volta sugli spalti la delusione è palpabile.

Più informazioni su