vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

D'Alessandro (ApV): "In Comune una nuova maggioranza"

Più informazioni su

VASTO – “Ieri sera abbiamo dimostrato che c’è una nuova maggioranza al Comune di Vasto” e che quella esistente è in “crisi profonda”. Così Davide D’Alessandro (Alleanza per Vasto) definisce la nuova spaccatura creatasi nel centrosinistra. In commissione Assetto del territorio è mancato il numero legale perché, oltre al Progetto per Vasto, che sta all’opposizione, non hanno partecipato al voto Sinistra ecologia e libertà e Rifondazione comunista.

“Se la sinistra, con l’aiuto di Desiati (contrario al progetto), con l’Idv assente e con un Pdl totalmente assente (compresi D’Adamo e Della Porta), fa mancare il numero legale al momento del voto, il segnale della responsabilità, ancora una volta, è stato dato da ApV e ApI”, commenta D’Alessandro. “Il sottoscritto e Del Prete hanno dato parere favorevole, insieme a Molino, Amato e Masciulli, perché è indubbio l’interesse pubblico di una struttura che può garantire occupazione, crescita, sviluppo. Ho esaminato le carte e ho ritenuto che in una fase di fermo acclarato, di declino allarmante, chiunque voglia fare vada assolutamente incoraggiato. Non a caso, mentre lo stesso Del Prete e la Amato hanno giustamente posto rilievi sulla sicurezza stradale da pretendere, io ho voluto fortissimamente dichiarare di essere favorevole senza se e senza ma. Non è il momento di porre veti, ostacoli o, peggio, di far prevalere, come fanno a sinistra, le contrapposizioni e le beghe tra partiti. È il momento di fare, di realizzare, di ripartire. Ieri sera abbiamo dimostrato che c’è già una nuova maggioranza al Comune di Vasto, senza bisogno di assessorati, di stipendi e di telefonini. C’è una maggioranza responsabile che può produrre il vero cambiamento di cui la città ha urgente bisogno”. 

La replica di Sabatini – “Io, quale rappresentante dell’Idv nella commissione Assetto del territorio, non ero presente, perché per motivi di lavoro ero fuori Vasto,  pertanto non ho espresso nessun parere, né ho partecipato a nessuna votazione”. Lo afferma Corrado Sabatini, consigliere comunale dell’Italia dei valori, rispondendo alle affermazioni di Davide D’Alessandro (Alleanza per Vasto).

“La mia vicinanza alla posizione di Sel e Rifondazione è pura fantasia”, dice Sabatini.

“La mia posizione sul progetto non può che essere positiva, fermo restando il rispetto dei parametri urbanistici. Del resto Vasto, che si vanta di essere una città a vocazione turistica, non può rimanere sprovvista di  strutture ricettive.
Ben venga un privato, che in questo periodo di crisi economica, sia intenzionato a investire dei denari per la realizzazione di un albergo.
Tutti sanno che Vasto città oggi è sprovvista di hotel, fatta eccezione di tre piccole strutture a conduzione familiare”.

Più informazioni su