vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Palizzi", i più bravi della scuola: premiate tre ragazze

Più informazioni su

VASTO – Sono tre ragazze le studentesse che hanno conseguito la maturità con maggior merito negli esami 2011 dell’Istituto superiore Palizzi di Vasto. Sono così andate a Eva Procaccino, vastese, che si è diplomata nell’indirizzo turistico, Pina Di Falcio, di Carunchio e Chiara Di Paolo, di Mafalda, le borse di studio finanziate grazie all’impegno di Ottaviano Semerano, dell’Apam Fiva/Confcommerccio.

La cerimonia di premiazione, che si è svolta questa mattina nell’aula magna dell’Istituto Palizzi, ha visto la partecipazione di molte autorità civili e militari. Il dirigente scolastico Gaetano Fuiano ha voluto ricordare la grande tradizione del Palizzi, che si appresta a celebrare i suoi 90 anni di storia. “Sui banchi del Palizzi si sono formate generazioni di professionisti e oggi, questo premio, vuole essere uno stimolo per gli studenti a impegnarsi sempre per la loro crescita”.

Visibilmente emozionato, Ottaviano Semerano, quando ha annunciato la consegna dei tre premi: il primo intitolato alla memoria di Francesco Smargiassi, storico presidente della Confcommercio provinciale, fondatore del Premio Bancarella, il secondo a Palmerindo Roselli, presidente della Camera di commercio di Chieti. Il terzo, la novità dell’edizione 2011, sarà intitolato di anno in anno ad un commerciante ambulante storico: il consiglio direttivo del primo ha deciso che l’esordio dovesse essere intitolato alla memoria del papà di Ottaviano Semerano.

Erano presenti l’assessore al commercio, Mario Olivieri, con i suoi predecessori Francescopaolo D’Adamo e Nicola Soria, e l’assessore alla pubblica istruzione Lina Marchesani. Oltre ai rappresentanti dell’amministrazione vastese c’erano i sindaci di Mafalda e Carunchio, a testimoniare soddisfazione per queste ragazze che si sono distinte nel percorso scolastico.

Il dirigente Fuiano ha colto l’occasione della presenza degli amministratori locali, provinciali e regionali per lanciare un appello. “Cerchiamo di fare qualcosa per migliorare il servizio di trasporti per i ragazzi che arrivano dai paesi del Vastese. Spesso si trovano in difficoltà, perchè gli orari delle corse dei bus non li aiutano. Lo sforzo di un ragazzo che tutte le mattine si alza alle 6.30 per venire a scuola deve essere ammirato, ma chiedo alle istituzioni di affrontare seriamente il problema”.

Contente per il premio ricevuto le tre studentesse. “Oltre all’assegno, che certamente di questi tempi ci aiuta, anche nel percorso universitario, siamo contente proprio per il riconoscimento ricevuto dal dott. Semerano”. Chiude Eva con una battuta: “E’ la dimostrazione che studiare serve!”

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su