vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Rosanna, la donna che ha deliziato New York con la cucina

Più informazioni su

VASTO – A New York, quando hanno assaporato quelli che ha chiamato rigatoncini allo scoglio di Vasto, sono rimasti senza parole. Troppo buona la cucina vastese per non rimanere estasiati. Rosanna Di Michele ha portato in America alcune delle cose più belle di Vasto: le delizie del palato.

Come nasce la tua passione per la cucina?

Avevo 10 anni quando ho iniziato a cucinare. Una passione che si è rafforzata sempre di più, viaggiando e misurandomi con realtà diverse. Quando vado nei ristoranti finisco sempre in cucina per cercare di capire i segreti. Una volta a Bologna ho scoperto quel tocco in più che serve per fare il risotto. Ma non ve lo rivelo.

Da sola hai cucinato per 90 persone: tutti i professori della Marymount School, che si trova lungo la celebre Fifth Avenue di Manhattan. Come hai fatto?

Ho cucinato un giorno e una notte. Poi la mattina, all’ultimo minuto, ho cotto la pasta per il pranzo allestito nella mensa della scuola nell’ambito della settimana del ringraziamento dedicata dai genitori degli studenti al corpo docente: ogni giorno un menu di una nazione diversa. Ma con una differenza: negli altri giorni le pietanze sono state fornite da alcuni ristoranti tramite un servizio di catering, mentre il giovedì ho fatto tutto io.

Il menu?

Cinque portate: rigatoncini allo scoglio di Vasto, sagnitelle coi ceci, polpette della nonna su un letto di patate, melanzane ripiene e, infine, il risotto con fantasia di funghi, il piatto che hanno apprezzato di più. Questo è accaduto nel 2010. E nel 2011 mi hanno inserito nel progetto Annual benefit.

Hai deliziato anche i commensali di molti party organizzati in residenze esclusive di Manhattan. Come sei riuscita a far sbarcare negli Stati Uniti la cucina vastese?

Tramite un’amica e altre splendide donne italoamericane. Il nostro è stato un percorso di donne.

Progetti per il futuro?

Portare a far conoscere Vasto e la sua cucina all’estero. A ottobre sono stata invitata a Pescara alla riunione del Cram, consiglio regionale degli abruzzesi nel mondo. Ho ottimi rapporti con le istituzioni regionali, con l’Enit e l’Istituto di cultura italiana. La Regione sta cercando di mettere su un evento intitolato Abruzzo week in New York city. Le mie figlie sono cresciute, hanno 12 e 18 anni. Ora potrò dedicarmi un po’ di più a questa grande passione.

Hai mai pensato di scrivere un libro di ricette?

Mai dire mai. Ma a me piace aprire il frigo e cucinare con quello che c’è.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su