vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Violenza sessuale in un casolare, la vittima racconta

Più informazioni su

VASTO – Ieri in aula ha testimonianto la vittima. Tra pochi giorni compirà 18 anni. All’epoca in cui è stata violentata nel aveva 14. Per quell’atto di pedofilia è imputatoo un sessantenne impiegato del Vastese. E’ accusato di aver abusato di una ragazzina che all’epoca dei fatti, avvenuti nel 2008, aveva meno di 14 anni. Tutto sarebbe accaduto in un casolare di campagna.

Ieri, al palazzo di giustizia di via Bachelet, il Tribunale collegiale, composto da Antonio Sabusco (presidente), Giovanni Falcione e Michelina Iannetta (giudici a latere) ha sentito il racconto della vittima. “Ha risposto alle domande del pm Enrica Medori”, racconta l’avvocato della giovane, Fiorenzo Cieri, secondo cui “è stata una ricostruzione molto lineare di vari episodi con riferimenti temporali e di luogo”. Secondo l’accusa sostenuta dal pubblico ministero Enrica Medori, l’uomo, che è un conoscente della famiglia della vittima, tra maggio e giugno del 2008 ha portato la ragazza in un casolare di campagna. E’ lì che si sarebbe consumata la violenza sessuale di cui è accusato il sessantenne, che successivamente avrebbe tentato anche un secondo approccio.

La ragazzina, però, raccontò tutto ai genitori, che fecero scattare la denuncia. Respinge le ipotesi accusatorie la difesa dell’uomo, sostenuta dagli avvocati Umberto Del Re e Domenico Manzi.

Redazione Vastoweb

Più informazioni su