vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Lavori a Fosso Marino, ecco il perché dello sconto del 40%"

Più informazioni su

VASTO – “Credo che già dalla prossima settimana procederemo alla consegna del cantiere, una volta terminate le procedure legate all’impiego delle poste di bilancio”. Vincenzo Sputore, assessore ai Servizi del Comune di Vasto, annuncia l’avvio dei lavori di risanamento di Fosso Marino, il canale di scolo da cui si è creata l’emergenza fogne nell’estate 2012, quando liquami fognanti si sono riversati sulla spiaggia e il mare antistante Vasto Marina. Due tratti del litorale sono stati interdetti alla balneazione i altrettanti periodi: a luglio e a Ferragosto.

L’imprenditore – Un ribasso del 40% rispetto all’importo a base d’asta. Il Comune aveva stanziato 442mila euro, l’impresa De Francesco di Castelpetroso (Isernia) ha vinto la gara d’appalto presentando un’offerta che prevede uno sconto del 40% rispetto a quella cifra.

Un sconto record su cui si sono concentrate le polemiche politiche. L’Osservatorio per Fosso Marino – composto da rappresentanti di Progetto per Vasto, Fli, Mpa, alcuni tecnici e operatori turistici – ha chiesto la verifica della qualità dei materiali che verranno utilizzati visto il prezzo così basso praticato dalla De Francesco, la stessa impresa che ha terminato la costruzione del parcheggio multipiano di via Foscolo e dal 2010 gestisce la struttura, affidatale dall’amministrazione comunale per i prossimi 30 anni.  

Risponde Franco De Francesco, titolare della società appaltatrice: “Due fattori – dice il costruttore – sono stati decisivi per l’aggiudicazione dell’appalto. Il primo, quello su cui sono stati sollevati i sospetti, riguarda il costo. Sono riuscito a praticare un ribasso del 40% semplicemente perché la mia azienda ha un forte potere d’acquisto sui materiali. Mi spiego: per i lavori a Vasto Marina serviranno 30 pozzetti di un metro per un metro. Di vasche e pozzetti noi ne ordiniamo tanti, perché analoghi materiali ci servono per altri lavori che stiamo svolgendo. Ad esempio, a Formia stiamo realizzando un parcheggio sotterraneo da 240 posti auto a 30 metri dal mare su un’area di 3mila 500 metri quadri. Gli scavi vengono eseguiti fino a 3 metri sotto il livello del mare, con le pompe in azione giorno e notte per prosciugare le infiltrazioni di acqua salata. Sono interventi molto più complicati perché si svolgono al di sotto della falda acquifera marina e necessitano di forniture ampie. Per questo, dovendo ordinare molti materiali, possiamo ottenere dai nostri fornitori un prezzo inferiore, ordinando anche ciò che serve per Vasto Marina.

Il secondo criterio – sostiene De Francesco – è quello della velocità: la tubatura si dirama in due tronconi, uno verso Nord, l’altro verso Sud. Per ognuno di questi impiegherò una squadra di operai. Siamo pronti a cominciare. E a finire in un mese dall’inizio dei lavori. Anche quando mi aggiudicai l’appalto del parcheggio multipiano prevedendo di concludere tutto entro 8 mesi, mi risero dietro. Invece, riuscimmo a rispettare i tempi. Lo faremo anche stavolta”.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su