vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sabatini (Idv): "Tagliare costi della politica o non voto l'Imu"

Più informazioni su

VASTO – “L’introduzione dell’Imu deve essere accompagnata da un taglio dei costi della politica e delle spese superflue. Ad esempio, la pioggia di finanziamenti alle associazioni”. Corrado Sabatini avverte. In Consiglio comunale il suo voto sul bilancio di previsione non è scontato. 

La nuova imposta sulla casa, introdotta dal Governo Monti, è stata inserita dalla Giunta municipale di Vasto nel documento contabile. L’amministrazione Lapenna ha fissato queste aliquote: 0,45 per mille sulle prime abitazioni, 0,81 per mille sulle le attività produttive e commerciali 0,9 per mille sulle seconde abitazioni; sono previsti abbattimenti sulle prime case allo 0,4 per mille per gli ultrasessantenni con reddito basso e sulle seconde case con affitto concordato allo 0,45 per mille.

Ma il bilancio deve essere approvato dal Consiglio comunale. Sabatini critica le scelte della Giunta: “Lo 0,81 per mille sulle attività commerciali è troppo. I negozi sono già in forte crisi perché i cittadini non hanno soldi e le vendite vanno male. L’introduzione dell’Imu – afferma il capogruppo dipietrista – deve essere accompagnata da un taglio dei costi della politica e delle spese superflue. Ad esempio, la pioggia di finanziamenti alle associazioni. Per questo, prima di votare a favore, voglio valutare bene l’insieme dei provvedimenti previsti dal bilancio di previsione”.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su