vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Primo Festival del Parco Nazionale della Costa teatina

Più informazioni su

VASTO – Il Comune di Vasto, unitamente ai comuni ricadenti nell’area del Parco Nazionale della Costa teatina, con il patrocinio di Regione Abruzzo, Provincia di Chieti e con la collaborazione di associazioni ambientaliste, culturali, di categoria e con la Costituente del Parco, organizza nei giorni 15, 16 e 17 agosto la prima edizione del Festival del Parco della Costa Teatina, manifestazione che attraverso serate di musica, mostre e occasioni di incontro, intende puntare i riflettori su questo straordinario tratto di costa dove la natura è ancora incontaminata e la presenza antropica non ha stravolto l’ambiente. Con suggestivi centri antichi, affascinanti trabocchi, dolci colline, imperdibili proposte enogastronomiche, alta qualità della vita e un mare meraviglioso, il Parco è un serbatoio di biodiversità con autentiche perle naturalistiche come Punta Aderci, le Dune della Marina di Vasto, la Lecceta di Torino di Sangro, i Ripari di Giobbe, la Grotta delle farfalle, Punta Acquabella.
Il Parco, istituito nel 2001, attende ancora di diventare grande. La città di Vasto vuole aiutarlo a crescere insieme agli altri comuni e a tutti coloro che credono in un futuro di crescita, rispettoso delle peculiarità naturalistiche, delle tradizioni e del buon vivere.

Il programma del Ferragosto vastese prevede per il 15 agosto il concerto di Giuliano Palma & Bluebeaters, il 16 agosto la Notte Mediterranea  con il concerto-tributo a Lucio Dalla, con Iskra Menarini & Ricky Portera. 17 agosto una serata dedicata al reggae con gli Almamegretta.

Un evento che intende supportare una sfida che va accettata con entusiasmo, tra conservazione, tradizione e turismo responsabile, e che rappresenta anche un’imperdibile occasione di sviluppo per le nostre comunità. Tre giorni di buona musica e molto altro, all’interno di una più ampia proposta culturale, che sottolineano come il Parco voglia trasformarsi in un’opportunità importante per la comunità locale e gli amici turisti.

Redazione Vastoweb

Più informazioni su