vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

No alle trivellazioni in mare, Lapenna al vertice di Termoli

Più informazioni su

VASTO – Convocata dal sindaco, Basso Antonio Di Brino, di concerto con l’Amministrazione comunale delle Isole Tremiti, si è svolta a Termoli, alla sala consigliare, una riunione delle amministrazioni direttamente interessate al problema delle autorizzazioni alle trivellazioni e prospezioni geofisiche dei fondali del mare Adriatico delle regioni Puglia, Molise ed Abruzzo.

All’importante incontro hanno partecipato, oltre ai sindaci di Termoli e delle isole Tremiti, i senatori Astore e Di Giacomo, amministrazioni regionali e provinciali e numerosi sindaci e/o loro delegati dei comuni della costa centro-meridionale dell’Adriatico ( da Roseto ad Otranto). Erano inoltre presenti attivisti e delegati di molte associazioni ambientalistiche e della rete anti-trivellazioni. La riunione, motivata dal rischio ambientale e naturalistico che le nostre coste ed il mare Adriatico già corrono per le piattaforme di estrazione già attive e dalle recenti notizie di possibile attivazione di nuovi impianti di ricerca ed estrazione, è servita a ribadire da parte di tutti la ferma contrarietà a tali scelte. Come strategia di azione è apparso opportuna la costituzione di un comitato ristretto di rappresentanti nazionali, regionali, provinciali e comunali dei territori interessati e di affidarne il coordinamento all’avvocato Pecorella, Presidente del Parco del Gargano, che si è impegnato anche ad esplorare la auspicata adesione al progetto di altre regioni.

Per il comune di Vasto ha partecipato all’incontro, per concomitanti impegni amministrativi precedentemente assunti dal sindaco Lapenna, il vice sindaco Antonio Spadaccini, che nel suo intervento ha ufficializzato l’adesione dell’amministrazione vastese ad iniziative comuni idonee a cercare di bloccare nuove trivellazioni in Adriatico ed ha ricordato agli intervenuti che il comune di Vasto è in attesa delle sentenze dei due ricorsi al Tar avviate in opposizione alle autorizzazioni ministeriali rilasciate alla Petroceltic Italia Srl., in ottemperanza alle delibere del Consiglio comunale numero 67 del 20-5-2010 e numero 69 dell’8-7-2011.

Un rappresentante della rete antitrivellazioni ha inoltre invitato tutti ad attivarsi per la partecipazione numerosa alla prossima manifestazione pubblica in programma a Manfredonia per il 6 ottobre 2012 sui problemi discussi.

 

Più informazioni su