vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Positiva esperienza per la Summer School "Scienza dell'onda"

Più informazioni su

VASTO – Si svolge in questi giorni la Summer School organizzata dal Liceo Scientifico Mattioli , in collaborazione con Vastoscienza e Circolo Nautico di Vasto. I ragazzi stanno vivendo esperienze uniche a contatto con il mondo della vela, con un approccio di tipo conoscitivo-scientifico. Tra lezioni teoriche, uscite in barca e gli incontri con il comandante della Guardia Costiera, tenente di vascello Giuliano D’Urso, stanno crescendo in conoscenza e competenze.

Scienza dell’onda e della vela, una iniziativa per la diffusione della cultura del mare e dell’ambiente, un’occasione per apprendere in situazione, una «sfida educativa» che propone conoscenze motivanti e non solo informazioni, facendo riferimento a una cultura tecnico-scientifica operativa, consapevole e ragionata.

Quando un docente si assume l’ importante compito di progettare, modulare e realizzare percorsi innovativi nel lavoro didattico, ideando strategie educative che rendano i giovani protagonisti del processo di apprendimento e sceglie come tema le «Scienze ambientali», non solo opera in sinergia con la specificità territoriale nella quale svolge la propria attività, ma cammina su strade finora poco esplorate. Infatti sviluppa progetti stimolanti, in raccordo con l’evoluzione della scienza e della tecnologia, trasferisce nella propria quotidianità schemi e proposte didattiche innovative, valorizzando il proprio ruolo.

Si tratta anche di orientare ad acquisire competenze e interessi nei confronti dell’ambiente in cui si vive, a più livelli e in modo integrato, superando la separazione tra le differenti discipline (fisica, chimica, biologia, ecologia, scienze della Terra) che portano contributi alle scienze ambientali.

L’intento è proporre, nella formazione liceale, saperi scientifici che abbiano reale significato per la vita attuale, contenuti che vengano considerati «saperi interessanti» nel presente, ma che avranno anche significative ricadute sulle scelte formative individuali, diventando quindi “saperi orientativi”.

Rosa Lo Sasso
Docente di Scienze Liceo Scientifico

 

Più informazioni su