vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Scelta sciagurata e penalizzante", la petizione contro l'ipotesi di strisce blu

Più informazioni su

VASTO. La circonvallazione Histoniense, per un motivo o per l’altro, sempre più nell’occhio del ciclone amministrativo a Vasto.

Dopo le recenti polemiche suscitate dalla cittadinanza sulla questione dei marciapiedi stavolta è un argomento ancora più caldo a tenere banco: le strisce blu.
Residenti ed esercenti in campo con una pubblica petizione contro l’ipotesi di istituzione dei parcheggi a pagamento.

“Venuti a conoscenza della volontà da parte dell’amministrazione comunale di Vasto di istituire lungo la strada denominata circonvallazione Histoniense parcheggi individuati con strisce blu a pagamento, esprimiamo la loro contrarietà per le motivazioni di seguito espresse e chiediamo alla giunta Lapenna di recedere da questa volontà”.

Ma cosa reca la sottoscrizione?

Per i residenti e gli operatori commerciali di zona la Histoniense rappresenta una bretella di collegamento tra i diversi poli della città, le relative aree periferiche e i comuni limitrofi;  in questa strada insistono attività commerciali e di pubblico esercizio che svolgono servizi ed accoglienza, garantendo l’efficacia dell’ospitalità nella città e non trovandosi nel pluri-promosso centro storico, nel quale esistono investimenti consistenti promossi dall’Amministrazione comunale come ad esempio il parcheggio multipiano di via Ugo Foscolo, che garantisce un servizio efficiente per le imprese commerciali operanti nel centro città.

Le attività insistenti lungo la Circonvallazione sono già penalizzate dal punto di vista dei servizi e la scelta di istituire dei parcheggi a pagamento lungo questo tratto di strada penalizzerebbe ulteriormente gli stessi, con la perdita di clienti e di conseguenza perdita di entrate economiche e riduzioni di posti di lavoro.

Si auspica, infine, la possibilità di un confronto tra i sottoscrittori e l’Amministrazione comunale, al fine di evitare questa sciagurata e penalizzante scelta amministrativa.

Red

Più informazioni su