vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Travaglini (Udc) "Non possiamo più tollerare la tecnica delle anticamere romane"

Più informazioni su

SAN SALVO. Fabio Travaglini, ex candidato sindaco di San Salvo, attuale dirigente nazionale dei giovani Udc e coordinatore per la provincia di Chieti, ha espresso forte disaccordo con i metodi utilizzati dall’UDC nell’indicazione dei candidati alle prossime elezioni politiche del 24 febbraio, che vedono prevalere gli interessi personali di pochi, senza tenere in minimo conto le esigenze dei cittadini e del territorio.
Poiché non si ripeta la pratica di paracadutare in Abruzzo candidati da Roma, colonizzando ulteriormente un territorio che ormai da troppo tempo non esprime rappresentanti di rilievo nazionale, Travaglini ha chiesto formalmente di procedere alla scelta dei candidati con un confronto costruttivo e democratico che premi i meriti dell’impegno e dell’azione politica e riconosca valore all’appartenenza territoriale.

“Non possiamo più tollerare la tecnica delle anticamere romane – ha dichiarato Travaglini- vogliamo che i candidati rappresentino realmente la base elettorale ed il ricambio generazionale. Per queste ragioni -ha concluso Travaglini-  ho chiesto al direttivo provinciale di mettere ai voti le varie candidature e scegliere il candidato capolista confrontandoci con le altre province.
Constatato che il Presidente della Provincia di Chieti si è dimesso in un momento delicatissimo per l’economia e la struttura istituzionale della provincia, senza la condivisione del partito e degli elettori’.

Fabio Travaglini ha ritenuto di convocare i coordinamenti giovanili per indirizzare una vibrata protesta alla Segreteria Nazionale, rivendicando il diritto di poter scegliere democraticamente i propri rappresentanti, riservandosi di adottare le dovute determinazioni in caso di mancato accoglimento.

paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su