vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Furto a Posteimpresa: l'indagato a processo con rito immediato

Più informazioni su

VASTO. Si avvicina all’epilogo il giallo dell’ammanco negli uffici di Posteimpresa. I magistrati del Tribunale di Vasto hanno disposto per l’unico indagato il giudizio immediato. Niente udienza preliminare per P.R., 53 anni. Il dipendente, sospeso dal lavoro, è accusato di peculato. L’impiegato secondo la Procura sarebbe l’autore del furto di 15mila euro messo a segno il 31 agosto 2012 nei locali di Poste Impresa all’interno delle Poste centrali di viale Giulio Cesare. I difensori, gli avvocati Giovanni Cerella e Giuseppe Ciccarelli dovranno decidere a questo punto se chiedere o meno il rito abbreviato. Il furto si verificò il 31 agosto 2012. La cassaforte di Poste Impresa venne svuotata. Un dispositivo fatto installare all’insaputa del personale dalla direzione delle Poste all’interno della cassaforte (prima del furto del 31 agosto nell’ufficio si erano registrati altri 3 ammanchi) registrò particolari molto importanti. Dopo due mesi di indagini il 12 ottobre 2012 i carabinieri del nucleo operativo notificarono a P.R. un ordine di custodia cautelare a domicilio emesso dal Gip del tribunale di Vasto, Stefania Izzi su richiesta del sostituto procuratore Giancarlo Ciani. L’accusato ha sempre rigettato le accuse. I difensori, che si sono appellati anche al Tribunale del Riesame avrebbero raccolto un dossier che scagionerebbe l’indagato. P.R. è rimasto agli arresti  domiciliari fino al 22 dicembre. Nei giorni scorsi il Gip ha deciso in rinvio a giudizio del dipendente postale con rito immediato, un procedimento caratterizzato dalla mancanza di udienza preliminare e che in genere viene scelto dai giudici quando le prove del reato appaiono evidenti. I difensori, gli avvocati Ceccarelli e Cerella da parte loro non si arrendono e affilano le armi. Nel corso del procedimento immediato che si terrà a breve cercheranno di smontare il castello accusatorio.
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su