vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La crisi c'è e i sindacati continuano a cercare vie d'uscita per salvare posti di lavoro

Più informazioni su

VASTO. La crisi c’è e i sindacati continuano a cercare vie d’uscita per salvare posti di lavoro. Alla Sider Vasto si sta cercando di redigere un piano che riesca a salvare 55 posti di lavoro. Le parti si sono aggiornate al prossimo 4 marzo. “L’azienda sta cercando di rinnovare impianti e produzione”, dice Mario Codagnone segretario generale della Fiom. “Il 4 marzo valuteremo se ci sono e quanti sono eventualmente i lavoratori disposti ad andare in mobilità”. La cassa integrazione per i 55 dipendenti della Sider scade a luglio. “Prima di allora cercheremo di trovare una soluzione. Non perderanno il lavoro”, assicura il sindacalista. Domani invece nella sede di Confindustria Vasto in corso Mazzini si riuniscono gli ex titolari della Golden Lady, i responsabili della Wollo, l’azienda che si è occupata della riconversione, i rappresentanti delle due aziende subentrate, la Silda Invest e la New Trade e ovviamente i sindacati. L’obiettivo è verificare a che punto sono i piani di riconversione e se i problemi che un mese fa hanno fatto temere in una brusca frenata del progetto sono stati superati. Per la Silda Invest da Roma sono arrivate notizie confortanti ed entro la settimana dovrebbe essere finalmente firmato il decreto che permetterà ai lavoratori di ricevere gli 8 mesi arretrati di cig. Nel frattempo l’azienda ha continuato a formare il personale e a soddisfare le richieste arrivate da tutta Europa. Per la New Trade invece che fino a poche settimane fa non riusciva  ad ottenere l’approvazione della fidejussione dalla Regione l’auspicio è che finalmente sia stata trovata una soluzione.
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su