vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La Cassazione annulla la sentenza di sequestro dei 178 appartamenti del complesso 'Cono a mare'

Più informazioni su

VASTO. La notizia è arrivata sabato dalla capitale incompleta e frammentaria. Il contenuto è comunque clamoroso. La Corte di Cassazione ha accolto la richiesta di dissequestro presentata dall’avvocato Pietro Pisacane per conto dell’impresa Cosvim che ha realizzato il complesso edilizio “Cono a mare”, 178 appartamenti con vista mare realizzati sulla collina che si affaccia sul quartiere omonimo. Il prossimo passo a questo punto, salvo nuovi inaspettati colpi di scena, sarà la rimozione dei sigilli che scattarono il 29 maggio 2012 nel complesso edilizio. Il reato contestato riguardava una presunta lottizzazione abusiva e un intervento edilizio ritenuto illegittimo. La Procura di Vasto ipotizzò la realizzazione di edificio multipiano in un ‘area non urbanizzata e in assenza del piano di lottizzazione. Il giudice per le indagini preliminari,dispose il sequestro preventivo del condominio rivierasco. Secondo la magistratura vastese per realizzare l’opera sarebbero stati raggirati i vincoli normativi. Dello stesso avviso fu a giugno 2012 il Riesame che condivise l’ipotesi della Procura vastese e rigettò la richiesta di dissequestro. L’avvocato Pisacane non si è arreso e si è appellato alla Cassazione. All’orizzonte si profila una soluzione positiva anche per i singoli acquirenti, divenuti custodi giudiziari delle case acquistate. Anche loro, rappresentati dagli avvocati Fiorenzo Cieri, Arnaldo Tascione e Nunzio Gigliotti si erano appellati alla Cassazione.
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su