vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Dal 3 Dicembre al 10 Marzo 7 incendi: "Non è tutto tranquillo come dicono"

Più informazioni su

VASTO. “Vasto e il Vastese sono tranquilli. Quello che accade è fisiologico”. E’ quello che la stampa e i cittadini si sentono ripetere da anni. “A me questa Vasto non piace più”, è stato il commento di Antonia Molino arzilla ottuagenaria che rimpiange i tempi veramente tranquilli in cui poteva tranquillamente lasciare la porta di casa aperta. Certo è che sempre più spesso le notti si trasformano in incubo. E’ accaduto anche 48 ore fa: tre incendi in un’ora non sono poca cosa. Negli ultimi tre mesi i piromani si sono scatenati. L’umile cronista si limita a ricordare gli episodi. 
3 DICEMBRE 2012. Durante la notte in via Genova Rulli viene incendiata la Ford Focus di un tranquillo pensionato padre di tre figli. I carabinieri parlano di atto vandalico.
6 GENNAIO 2013. Una violenta esplosione in piazza Rossetti danneggia la rete idrica e la rete dell’energia elettrica. A causare l’esplosione è stato un grosso petardo infilato in un tombino.
21 GENNAIO. In via Adriatica viene distrutta in pieno giorno la Clio di un pensionato. Gli autori prima si divertono a tagliare le gomme poi appiccano il fuoco. L’ipotesi più probabile è che si sia trattato di un dispetto.
28 GENNAIO. Contro una pizzeria in via Ciccarone viene scagliata una bottiglia incendiaria. I carabinieri trovano tracce di benzina e gasolio. Il piromane ha aspettato che il titolare uscisse ed ha lanciato la rudimentale “molotov”.
14 FEBBRAIO. Incendiari scatenati: tre auto incendiate in poche ore, due alla Marina durante la notte,una poco prima di mezzogiorno in centro. I carabinieri trovano una lattina con liquido infiammante. Il ritrovamento della lattina porta all’identificazione del presunto piromane.
8 MARZO. Durante la notte il quartiere Croci viene svegliato da una bomba carta. Qualcuno lancia un oggetto esplosivo contro la palazzina in cui abita un giovane cuoco. Prima di andare via l’attentatore scrive anche una frase minacciosa sul muro e il nome del destinatario del gesto intimidatorio.  
10 MARZO. Tre auto vengono distrutte dal fuoco nel giro di un’ora. Nel primo caso il piromane pare che abbia sistemato nella vettura una bomba carta.
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su