vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Progetto Comenius: 23 ragazzi europei ospitati dalle famiglie scernesi

Più informazioni su

SCERNI. Aria d’Europa al Comprensivo “P.S. Zimarino” di Casalbordino. Il progetto Comenius “Secrets of Newton’s Apple”, approvato per gli anni 2012-2014, coinvolgerà gli alunni della scuola secondaria di primo grado di Scerni. Sono stati, infatti, 23 i ragazzi europei, provenienti da Estonia, Germania, Polonia, Slovenia, Spagna, Svezia e Turchia, ospitati dalle famiglie scernesi. Durante la loro permanenza gli studenti hanno avuto modo di condividere i risultati su alcuni esperimenti scientifici di fisica, biologia, botanica, effettuati nelle proprie sedi e di realizzarne altri insieme. Gli studenti e i loro docenti sono stati accolti con canti e balli abruzzesi, presso il Centro APE di Scerni, dalla referente del progetto la prof.ssa Nadia De Risio, dal Dirigente Scolastico, prof. Livio Tosone, dal Sindaco, dott. Pomponio Giuseppe e dal vice sindaco, Giuseppe Gattafoni, e dai genitori degli studenti che hanno dato la loro disponibilità ad ospitare i ragazzi. I docenti hanno visitato alcune scuole del nostro istituto: la scuola primaria e dell’infanzia di Scerni e la scuola secondaria di secondo grado di Casalbordino. I bambini della scuola primaria hanno preparato per loro alcune canzoni in Inglese e hanno illustrato loro, sempre in Inglese, la struttura del nostro ordinamento scolastico, mentre a Casalbordino sono stati accolti dalla collaboratrice del Dirigente la prof.ssa Imelda Lambertini e dagli studenti che hanno rappresentato, con canti e balli, le bellezze Italiane. Non sono mancate le visite a luoghi significativi come Lanciano e Vasto. È venuta meno la visita programmata, per la tematica progettuale, al Museo della Scienza, ma è stata sostituita con la visita alla Reggia di Caserta e a Napoli. Momento molto bello di confronto  e di scambio culturale è stato la festa fatta con le famiglie, i ragazzi e i docenti . Così ha commentato uno dei genitori “ il progetto, sicuramente, consentirà ai nostri ragazzi di  acquisire una mentalità aperta, curiosa e in linea con quelle che nel futuro prossimo saranno sempre più le esigenze della nostra società”. Un grazie di cuore ai genitori che hanno permesso questa meravigliosa avventura e ai docenti che hanno lavorato per l’accoglienza delle delegazioni straniere.
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su