vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Presunta truffa dell'autovelox: tutto rinviato a maggio

Più informazioni su

VASTO. E’ stato rinviato a maggio il maxi processo sulla presunta truffa dell’autovelox. Il Tribunale questa mattina ha ascoltato il parere di un consulente sulla regolarità dei contratti stipulati fra comuni della vallata del Trigno e le ditte appaltatrici.  L’esperto ha dichiarato la regolarità di tutti i contratti. Subito dopo il processo è stato aggiornato con grande disappunto di decine di parti civili presenti in aula. Sono 422  le parti civili che dovranno essere ascoltate dai magistrati vastesi insieme a nuovi periti.  Le multe contestate dal Comitato antiautovelox sono 522. A questa si aggiungono molte altre presentate singolarmente dagli automobilisti. Quindici gli indagati: amministratori comunali, vigili urbani e tecnici. Sono accusati a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato, peculato, abuso d’ufficio e violazione dell’articolo 97 della Costituzione.  La vicenda partita sette anni fa con le indagini dei carabinieri di Atessa continua a regalare colpi di scena. In ballo ci sono mega richieste di risarcimento. Solo il Comitato anti-autovelox presieduto da Antonio Turdò contesta multe per un importo di 87mila euro. La vicenda tiene impegnato un esercito di avvocati. Comunque andrà a finire rappresenta un precedente. Molte le associazioni delle regioni vicine e del Nord Italia che hanno chiesto al presidente Turdò di essere informate sull’esito del processo.  
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su