vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Giallo in riva all'Adriatico, torna in superficie un cranio di 50 anni

Più informazioni su

CHIETI. E’ giallo sulla riviera abruzzese. Da San Salvo a Pescara gli anziani fanno a gara e si sforzano di ricordare eventi tragici o fatti di cronaca che portarono 50 anni fa alla scomparsa di qualche residente. Da ore i carabinieri stanno cercando di dare un nome a quel teschio spuntato all’improvviso a nord di Pescara ma che potrebbe essere stato portato li da qualsiasi altra località abruzzese. Anzi, secondo gli inquirenti, è proprio questa l’ipotesi più attendibile.  
A rendere la vicenda ancora più inquietante è il referto del medico legale. Il perito ha dichiarato che il teschio ha una parete sfondata. La scoperta del cranio è avvenuta durante i lavori di sbancamento di un piazzale. Uno smottamento ha riportato il teschio in superficie. A chiunque fosse appartenuto, il reperto rivela una morte violenta. Secondo il medico lo scheletro sarebbe stato sotterrato almeno 50 anni fa. Il teschio su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato sequestrato e la notizia del ritrovamento è stata diffusa in tutta la regione. In attesa di sviluppi il reperto è stato sistemato all’obitorio dell’ospedale Spirito Santo di Pescara.
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su