vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Nella rete del Circomare ristoranti e commercianti di prodotti ittici

Più informazioni su

VASTO. Controlli a tappeto lungo la filiera commerciale della pesca per favorire la prevenzione di comportamenti illeciti a tutela delle risorse ittiche e dei consumatori nell’imminenza delle festività Pasquali. A tal fine sono stati impiegati 8 uomini in vari nuclei ispettivi composti ciascuno da due o tre militari.
Era questo l’obiettivo dell’Operazione di verifica portata avanti dall’Ufficio Circondariale Marittimo – Guardia Costiera di Vasto, comandato dal Tenente di Vascello (CP) Giuliano D’URSO. Durante i controlli espletati, suddivisi tra piccola e grande distribuzione sia all’ingrosso che al dettaglio, ristorazione e punti di sbarco, sono stati elevati complessivamente n.4 verbali di contestazione per violazioni amministrative, per un ammontare totale di € 11.000, n°2 sequestri amministrativi per un totale di 400 mt. di reti non correttamente segnalate, n°5 Comunicazioni di Reato per frode in commercio e relativi 5 sequestri penali di circa 750 kg di prodotti ittici.
Durante le verifiche il personale della guardia costiera non solo ha controllato il rispetto delle norme per prevenire frodi commerciali a danno del consumatore finale (come ad esempio pubblicità ingannevole, somministrazione e/o vendita illegale di prodotti decongelati per freschi o di “aliud pro alio”) ma anche il rispetto delle norme sulle taglie minime e le specie protette, sulla tracciabilità, sull’etichettatura e sulla materia igienica-sanitaria. 
Le comunicazioni di reato alla Procura della Repubblica hanno riguardato principalmente ristoranti che commercializzavano prodotto ittico congelato anziché fresco, senza darne opportuna informazione al consumatore. E’ stato anche deferito all’Autorità Giudiziaria un esercizio commerciale che vendeva pesce ghiaccio (provenienza Cina) al posto di bianchetto (novellame di pesce azzurro) di qualità decisamente superiore.  
A tal proposito si esorta l’utenza a prestare sempre la massima attenzione chiedendo eventuali chiarimenti circa la provenienza e lo stato di conservazione del prodotto ittico non esitando a contattare, in caso di dubbio, la guardia costiera di Vasto. Le attività di controllo continueranno anche nei prossimi mesi con un’opera di costante prevenzione e di sensibilizzazione, al fine di garantire una sempre maggiore osservanza della normativa vigente da parte di tutti i soggetti che operano lungo la filiera ittica.

paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su